Percorso:ANSA.it > Politica > News

Scontro Frattini-Ue, polemica con la Francia

Italia: serve un piano speciale, Bruxelles: mandateci le richieste

30 marzo, 20:09

di Ugo Caltagirone

BRUXELLES - L'emergenza immigrati a Lampedusa fa salire sempre di piu' la temperatura dei rapporti tra Roma e Bruxelles. Ma anche di quelli tra l'Italia e la Francia. Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, non e' tenero ne' con l'Unione europea, che definisce ''assolutamente inerte'', ne' con i cugini d'Oltralpe, accusati di ''grave mancanza di solidarieta''' nel respingere in Italia i tunisini che varcano il confine di Ventimiglia. La richiesta dell'Italia, invece, e' quella di ricorrere ad uno strumento legislativo comunitario, quello per la protezione temporanea, che permetterebbe tra l'altro di distribuire gli sfollati tra gli Stati membri. Alla Farnesina, in particolare, non sono andate giu' le parole della commissaria Ue agli Affari interni, la svedese Cecilia Malmstrom, che ieri aveva ricordato come l'Italia abbia a disposizione gia' un bel po' di risorse per fronteggiare la situazione. ''E' la tipica espressione di una burocrazia europea che pensa che con i denari si possa risolvere tutto'', attacca il capo della diplomazia italiana. Aggiungendo: ''Questo non basta. Ci vogliono interventi politici''. La controreplica di Bruxelles non si e' fatta attendere. ''Sono stati messi a disposizione dell'Italia 80 milioni di euro in due anni. Questa e' la riposta dell'Unione europea all'emergenza'', ha ribadito un portavoce. Ma c'e' di piu'. ''Dai dati che abbiamo - argomenta la Commissione Ue - ci risulta che la maggior parte delle persone provenienti dalla Tunisia che sbarcano sull'isola di Lampedusa e' gente che migra per ragioni economiche'', e non per motivi politici. E sul fronte dell'immigrazione economica - sostiene Bruxelles - ''sono le autorita' italiane ad essere responsabili''. Tornando alle risorse, Bruxelles spiega come gli 80 milioni a disposizione dell'Italia per il biennio 2010-2011 provengano dal Fondo europeo per i rifugiati, dal Fondo per i rimpatri e da quello per la difesa delle frontiere esterne. In particolare, per i rimpatri volontari degli immigrati che vogliono tornare al Paese d'origine, la Ue ha stanziato 6,9 milioni di euro per il 2011, concorrendo fino al 75% dei costi organizzativi sostenuti dall'Italia. Senza contare - si sottolinea - che sono stati stanziati anche 25 milioni di euro a cui tutti gli Stati membri possono attingere su richiesta per gestire le emergenze. In aggiunta, ci sono poi altri 47 milioni di euro disponibili nell'ambito del Fondo europeo per l'integrazione. Frattini parla tuttavia di ''fondi limitatissimi'', e ribadisce la richiesta di ''prendere un'iniziativa prevista da una legge europea la quale - spiega - ha stabilito con chiarezza che quando ci sono afflussi improvvisi di sfollati verso uno o piu' Paesi, l'Ue deve adottare un piano straordinario''. Piano che includa ''la distribuzione tra gli Stati membri degli sfollati per un periodo temporaneo necessario per attuare poi il rimpatrio di coloro che non sono rifugiati, come in questo caso i tunisini, ma sono semplicemente immigrati economici''. Oggi dalla Tunisia, dove si trova per una visita di due giorni, Malmstrom ha cercato di far scendere la temperatura delle relazioni Italia-Ue ribadendo che la Commissione ''e' pronta a esaminare richieste specifiche'' d'aiuto provenienti dall'Italia e a mobilitare, se necessario, nuove risorse. Quanto all'impegno alla solidarieta' assunto dal Consiglio europeo venerdi' scorso nei confronti dei Paesi piu' esposti ai flussi migratori, il commissario ha osservato che sta ai singoli Paesi tradurlo in atti concreti. La Commissione puo' solo auspicare che si intervenga e non puo' obbligare nessuno a prendersi rifugiati o immigrati. Intanto domani con le autorita' tunisine Malmstrom cerchera' di aprire un tavolo per rafforzare la cooperazione in materia di controllo delle frontiere e per arrivare a un accordo di riammissione.(ANSA).

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni