Percorso:ANSA.it > Politica > News

Casini: al tavolo ma con diffidenza

Lega: cambiare per migliorare. Pd: sasso nel vuoto

12 marzo, 13:32
Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi
Casini: al tavolo ma con diffidenza

ROMA - Continuano il dibattito e le polemiche il giorno dopo il varo della riforma della giustizia.

''Staremo al tavolo ma con una giusta dose di diffidenza. Come e' giusto che sia''. Lo ha detto il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, arrivando a Torino per la presentazione del candidato sindaco del Nuovo Polo.

Quella sulla giustizia ''e' una riforma che al 90% rinvia a leggi ordinarie e bisogna vedere come si fanno'', ha detto Casini secondo il quale, quindi ''puo' essere una cosa o il suo opposto. Noi al tavolo ci saremo, ci sediamo perche' il nostro compito e' quello di contribuire ad una legislazione migliore, ma con la giusta dose di diffidenza''.

Sulla giustizia ''nel terzo polo c'e' sintonia totale''.

LEGA: CAMBIARE PER MIGLIORARE. PD: SASSO NEL VUOTO - La giustizia del nostro paese non funziona. E' giusto dunque cambiarla per renderla più moderna e in grado di dare un servizio migliore ai cittadini'. E' quanto ha detto il presidente dei senatori della Lega Nord Bricolo. E mentre il segretario del Pd Bersani ribadisce 'un sasso nel vuoto', il Fli si dice pronto al dialogo se ritiene assai stretti i margini. Per il coordinatore del pool antiterrorismo della procura di Milano, Spataro, la riforma è "molto pericolosa e preoccupante" per la "tecnica astuta" che rimanda massicciamente a future leggi ordinarie "eludendo i paletti previsti dalle leggi costituzionali". "Questa riforma necessariamente avrà i tempi molto lunghi della revisione costituzionale e avrà uno scarso impatto sulle disfunzioni del sistema giudiziario", dice il giurista Capotosti.  Per il capogruppo del Pd alla Camera, Franceschini la riforma è "una cinica truffa" ma il vicecapogruppo del PdL al Senato, Quagliariello, spiega che "riformare la giustizia e fare del nostro Paese una democrazia normale" e' una "meta difficile" ma l'inizio "fa ben sperare".

BOCCHINO,SE PM SOTTO ESECUTIVO NON SIAMO D'ACCORDO - ''Se Berlusconi pensa di sottomettere i pm all'esecutivo noi non siamo d'accordo''. Lo dice il vicepresidente di Fli, Italo Bocchino, che ribadisce l'intenzione di discutere, sulla riforma della giustizia, ''i veri contenuti della legge in Parlamento. Ma - aggiunge Bocchino - esprimiamo profonde perplessita' su alcuni aspetti della legge che rischiano di essere pericolosi per l'autorevolezza della magistratura italiana''.

CEI: SETTIMANA SOCIALE, INELEGGIBILE CHI HA PENDENZE GIUSTIZIA  - ''Bisogna affrontare la questione dell'ineleggibilita' di quanti hanno pendenze con la giustizia''. E' l'appello contenuto nel documento conclusivo della 46/ma Settimana Sociale dei cattolici, presentato stamani, chiedendo che si affronti il nodo del sistema elettorale e ponendo anche la questione del numero di mandati.

SPATARO: TECNICHE ASTUTE PER AGGIRARE CARTA - La riforma della giustizia e' ''molto pericolosa e preoccupante'' perche' ''l'aspetto peggiore e' nella tecnica utilizzata, una tecnica astuta che rimanda massicciamente a future leggi ordinarie. Il che consente di dire, ad esempio, che l'azione penale resta obbligatoria anche se si rinvia a una legge ordinaria che dira' come va esercitata. Cosi' si eludono i paletti previsti per le riforme costituzionali''. Lo afferma al Sole 24 Ore Armando Spataro, coordinatore del pool antiterrorismo di Milano che aggiunge: ''E' vero che in Costituzione non si scrivono norme dettagliate, ma i principi devono essere chiari nei loro contenuti''. Secondo Spataro, inoltre, ''molto di questa riforma e' affidato a messaggi subliminali'' mentre ''si mettono in campo solo slogan''. Ad esempio, spiega, ''chi negherebbe che ci deve essere un'effettiva parita' tra accusa e difesa? Ma con questo slogan si da' per scontato che non ci sia e questo non e' vero''.

 

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni