Percorso:ANSA.it > Politica > News

LA GIORNATA POLITICA

di Marco Dell'Omo

31 gennaio, 20:39

ROMA - La "mossa del cavallo" di Silvio Berlusconi (chiedere l'aiuto del Pd, partito con cui finora c'é stato un duello senza esclusione di colpi, per un piano di rilancio dell'economia) decisamente non ha avuto una buona accoglienza da parte dell'opposizione. La lettera del presidente del consiglio, pubblicata dal Corriere della Sera, è stata snobbata dal principale destinatario, il segretario dei democratici, che senza mezzi termini ha chiesto a Berlusconi di farsi da parte, ed è stata recepita con freddezza dal terzo polo di Casini, Fini e Rutelli.

Sarebbe però fare un torto all'intelligenza politica di Berlusconi pensare che il premier contasse davvero sul sì di Bersani. Certo, se il segretario del Pd non avesse lasciato cadere l'appello, il governo avrebbe ora ossigeno sufficiente per superare la crisi e l'Italia potrebbe sperare nelle riforme che tutti dicono di voler approvare; tuttavia è più probabile che il premier, prevedendo il no del Pd, abbia voluto uscire dall'angolo dimostrando che l'opposizione non vuole sedersi intorno a un tavolo per risolvere i problemi veri del paese e dunque non merita fiducia. Se è davvero così vorrebbe dire che Berlusconi scalda i muscoli in vista di una fine anticipata della legislatura che nessuno, specie dopo che il Pd e il Terzo Polo hanno detto a chiare lettere di puntare alle urne, può più escludere con sicurezza. Anche il rilancio serale di Berlusconi, con l'accusa a Bersani di essere "irresponsabile e insolente", l'attacco al "partito della patrimoniale" e l'annuncio che il governo andrà avanti ugualmente con i provvedimenti per la crescita dell'economia può essere visto come un'esibizione muscolare per tenere alto il morale delle truppe in vista della giornata campale di giovedì, quando il voto della bicameralina sul federalismo municipale si incrocerà con il pronunciamento dell'aula sul caso Ruby. Il doppio voto di Montecitorio sarà un nuovo ulteriore test di sopravvivenza della maggioranza. In aula, almeno sulla carta, la maggioranza è convinta di non rischiare troppo, e dunque la richiesta dei pm di Milano di perquisire l'ufficio del tesoriere di Berlusconi non dovrebbe passare. Ma per il federalismo si sa già che, nella migliore delle ipotesi, la disfida tra favorevoli e contrari finirà con un pareggio: risultato che, regolamento alla mano, potrebbe bastare per tenere in vita il decreto ma che evidenzierebbe una volta di più la fragilità numerica del governo Berlusconi.

E' per questo che la maggioranza pensa comunque a un passaggio del federalismo in aula, dove è certa di avere i numeri per arrivare a un sì pieno. Ma se qualcosa dovesse andare storto in assemblea, la Lega si sentirebbe autorizzata a staccare la spina del governo. Nei prossimi giorni il premier dovrà dimostrare che le sue proposte non arrivano fuori tempo massimo ma sono in grado di riaprire l'agenda degli interventi per la crescita dell'economia italiana: dalla sua ha l'appoggio degli industriali, arrivato da Emma Marcegaglia in persona, contro gli scarsi numeri in parlamento e la spada di Damocle del processo per direttissima sul caso Ruby, che i pm si apprestano a fissare. Un sentiero stretto, al termine del quale può esserci un rilancio dell'azione del governo o la sua definitiva messa in crisi.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni