Percorso:ANSA.it > Politica > News

Berlusconi: gradimento 68%, io esperto riforme giustizia

Ma non le ho fatte, avete visto come sono dimagrito?

08 febbraio, 20:10
Il premier Berlusconi
Il premier Berlusconi
Berlusconi: gradimento 68%, io esperto riforme giustizia

di Paolo Barbieri

LESMO (MONZA) - Silvio Berlusconi non commenta i temi di politica interna e si attiene al silenzio cosi come gli impone "la dittatura di Paolo Bonaiuti". Scherza il premier parlando al termine di un incontro con il primo ministro croato. Ma qualche cosa, però, si lascia sfuggire sul tema caldo della giustizia e sul gradimento degli italiani nei suoi confronti e del suo governo.

L'occasione gliela serve il primo ministro croato Jadranka Kosor che sottolinea l'importanza dell'ingresso nell'Ue del suo Paese anche per la riforma della giustizia. Berlusconi coglie la palla al balzo ed interviene con una battuta: "Sono esperto nelle riforme dell'amministrazione della giustizia nel senso che non ne abbiamo fatta nessuna". Partita di fatto la campagna elettorale per le elezioni regionali, anche oggi il presidente del consiglio ribadisce che gode di un consenso pari al 68%. Anche per fare questa affermazione lo spunto lo ha dal primo ministro croato: "Gode di un ampio consenso nel suo paese. Mi sono anche lamentato perché contro il mio 68% di apprezzamento, secondo i sondaggi che naturalmente l'opposizione ritiene troppo favorevoli, lei ha un sondaggio al 71%". Tre punti di distacco che, sottolinea ancora scherzando Berlusconi, possono pesare nel rapporto tra i due paesi.

Il Cavaliere vorrebbe rispondere a tutte le domande, "oggi avrei molte risposte", ma il protocollo gli consente solo il tempo per un'altra battuta sulla sua forma fisica: "Spero che anche i giornalisti di Repubblica si siano accorti come sono dimagrito". E sulla sede dove è stata organizzata la conferenza stampa: Villa Gernetto, nel cuore della Brianza, futura sede dell'università liberale, completamente ristrutturata. "Spero siate consapevoli dice rivolto ai giornalisti - dell'onore che avete avuto inaugurando questo sito con un bel primo ministro come la signora Kosor".

L'incontro tra il presidente del consiglio Silvio Berlusconi e il primo ministro croato è avvenuto a Villa San Martino, ad Arcore ma per la conferenza stampa il premier ha voluto inaugurare Villa Gernetto: "E' stato un incontro come quello che si può avere con il rappresentante di un paese amico con cui vogliamo rafforzare le nostre relazioni", ha esordito sottolineando che nel colloquio è stato affrontato anche il tema relativo all'ingresso della Croazia nell'Ue: "Percorso che noi abbiamo sostenuto, sosteniamo e sosterremo", ha detto.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni