Percorso:ANSA.it > Politica > News

Berlusconi, nessuno ha 'armi di ricatto' contro di me

''Io non mi sono mai lasciato ricattare da nessuno''

04 novembre, 12:28

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ROMA - "Nessuno dispone di 'armi di ricatto' nei miei confronti". Così Silvio Berlusconi risponde nel libro di Bruno Vespa 'Donne di cuori' (in uscita venerdì) a una delle domande che gli sono state poste più frequentemente negli ultimi mesi. "La risposta - dice il presidente del Consiglio - vale per oggi come per il passato, in quanto io non mi sono mai lasciato ricattare da nessuno, né mi sono mai comportato in modo per cui un simile evento si potesse verificare. Quando nei miei confronti sono state avanzate richieste che secondo il giudizio mio e dei miei legali si configuravano come ricattatorie (vedi il caso Zappadu, nda), mi sono immediatamente rivolto all'autorità giudiziaria".

BERLUSCONI, SEPARAZIONE ORDINI E RIFORMA CSM
ROMA - "Si tratta di istituire due ordini distinti tra loro per gli avvocati dell'accusa e per i magistrati giudicanti, con due distinti Consigli Superiori, ovviamente mantenendo l'indipendenza della magistratura". Lo afferma il premier Silvio Berlusconi intervistato da Bruno Vespa per il suo ultimo libro 'Donne di cuori'. Vespa chiede se sia prevista anche una modifica del sistema elettorale del Csm che depotenzi le correnti. "E' del tutto evidente - risponde il presidente - che in un sistema basato sulla separazione degli ordini tra giudici e avvocati dell'accusa non avrebbe alcun senso un CSM come quello che esiste oggi". Pensa che la riforma del sistema elettorale del Consiglio Superiore della Magistratura avverrà prima delle elezioni dell'anno prossimo per il rinnovo del Csm?, chiede Vespa: "Sì, spero proprio di sì", risponde Berlusconi.

MEDIASET: BERLUSCONI, LEGITTIMO IMPEDIMENTO PER UDIENZA

I legali del premier Silvio Berlusconi hanno presentato un'istanza di legittimo impedimento per il loro assistito per l'udienza fissata il 16 novembre con cui riprende il processo sui diritti Tv Mediaset. L'istanza con cui si chiede un rinvio e' stata presentata alla cancelleria della prima sezione penale del Teribunale di Milano.

Nell'istanza depositata i legali di Silvio Berlusconi spiegano che il presidente del Consiglio il 16 novembre e' impegnato nel vertice mondiale sulla sicurezza alimentare che si terra' a Roma alla presenza di capi di Stato e di governo e dunque non potra' essere presente all'udienza di ripresa del processo che era stato sospeso piu' di un anno fa. Sempre per il 16 novembre anche l'avvocato Roberto Pisano, legale di Frank Agrama, l'uomo definito dall'accusa il 'socio occulto' di Berlusconi ha presentato al tribunale un legittimo impedimento in quanto impegnato in altra causa.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni