Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Marò, ripresa la routine: firma in commissariato

Latorre e Girone si sono presentati dalla polizia di Kochi

05 gennaio, 15:32
Massimiliano Latorre arriva nell'albergo di Fort Kochi dove risiede con l'altro maro' Salvatore Girone in stato di liberta' dietro cauzione
Massimiliano Latorre arriva nell'albergo di Fort Kochi dove risiede con l'altro maro' Salvatore Girone in stato di liberta' dietro cauzione
Marò, ripresa la routine: firma in commissariato

I due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, si sono presentati stamattina al commissariato di polizia di Kochi per la firma di presenza, come previsto dagli obblighi relativi al loro regime di libertà dietro cauzione. Lo ha riferito all'ANSA una fonte italiana che segue la vicenda. Dopo il loro ritorno in India, hanno quindi ripreso la loro routine che "prevede che si rechino al posto di polizia di Ernakulam ogni mattina dalle 10 alle 11", ha aggiunto la stessa fonte.

Il ritorno dei marò in India ha scatenato una serie di battute su Twitter e commenti lusinghieri sulla stampa indiana. "Così i marines italiani sono tornati a Kochi! Come mai gli italiani sono così attratti dal nostro Paese che non vogliono mai andare via?" scherza Suhel Seth, pubblicitario e star dei talk show, alludendo alla potente presidente del Congresso, l'italo-indiana Sonia Gandhi. Il giornalista del Times of India Anshul Chaturvedi invece riflette sulla correttezza dimostrata dai marò e scrive : "Noi non siamo così abituati, vero?". In un altro post ci si domanda se il ritorno dei militari "sia dovuto alla fermezza del governo del Kerala o piuttosto all'etica degli italiani". In un lungo editoriale intitolato "Vedete, sono tornati", lo storico quotidiano The Telegraph di Calcutta, sottolinea invece il contrasto tra il comportamento degli imputati italiani e quello degli indiani che spesso evadono dalla libertà vigilata. Cita poi l'ex ambasciatore indiano negli Usa, Ronen Sen, secondo il quale l'India ha "un complesso derivante dall'era coloniale secondo il quale c'é la tendenza a pensare che i nostri governanti agiscano dietro pressioni esterne. Ma il mondo è cambiato e l'India è cambiata". "Bisogna prendere atto - conclude - che il governo italiano ha agito in buona fede".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni