Percorso:ANSA.it > Mondo > News

INTERVISTA Rasmussen all'ANSA, timore ma no intervento

In Afghanistan nuove misure Nato contro attacchi 'Green on blue'

17 settembre, 20:43
Anders Fogh Rasmussen in una foto di archivio
Anders Fogh Rasmussen in una foto di archivio
INTERVISTA Rasmussen all'ANSA, timore ma no intervento

 di Marisa Ostolani

BRUXELLES - La Nato segue "con grande preoccupazione" le proteste scatenate dal film anti-Islam nei paesi del nord Africa e in Medio Oriente, "ma non ha nessuna intenzione di interferire militarmente in nessuno di questi paesi". Lo assicura il segretario generale Nato, Anders Fogh Rasmussen, in un'intervista all'ANSA.

Meno di un anno fa, Rasmussen dichiarava chiusa "con successo" la missione della Nato in Libia e accoglieva con molte aspettative le speranze innescate dalla 'primavera araba'. Oggi assiste con inquietudine alle rivolte scatenate dal film anti-islam, con un'amara sensazione di deja-vu: cinque anni fa, si trovò a gestire da premier il caso delle vignette danesi che accesero la miccia di proteste e rivolte.

Ma anche con una certezza: "la transizione di ex dittature in democrazie sostenibili prenderà un certo tempo e durante questo processo potremo vedere anche momenti di arretramento, ma non c'é alternativa alla primavera araba", afferma.

"Il solo modo per andare avanti è rispondere alle legittime aspirazioni dei popoli e gradualmente la loro democrazia maturerà". La Nato ha stretto in questi anni relazioni con tutti i paesi dell'area: "abbiamo offerto ai nostri partner di aiutarli nella loro trasformazione da dittatura a democrazia, in particolare per riformare la difesa e la sicurezza. Siamo pronti ad aiutarli, ma non abbiamo intenzione di interferire militarmente", ribadisce Rasmussen.

Anche in Siria, "la soluzione è politica e non militare e la Nato non ha nessuna intenzione di intervenire". Sarà questo il messaggio che il capo della Nato porterà all'assemblea generale dell'Onu a New York, la prossima settimana. Il 'core-business' dell'Alleanza resta la conclusione della missione militare in Afghanistan entro la fine del 2014, quando l'intera sicurezza del paese sarà consegnata nelle mani delle forze afghane e la Nato manterrà solo un ruolo di training e assistenza. Rasmussen non ha dubbi: "il nostro obiettivo è chiaro e riusciremo a raggiungerlo.

Certo, la sfida resta alta e ci saranno altri attacchi dei talebani, ma non riusciranno a farci deragliare dal nostro percorso". Il segretario dell'Alleanza è "molto dispiaciuto" per le vittime civili (tra cui probabilmente anche otto donne) registrate nel corso di un'azione delle truppe Isaf contro i ribelli. "Facciamo di tutto per evitare questi malaugurati incidenti, al contrario dei talebani", osserva Rasmussen. Gli attacchi 'green on blue' (dal colore delle divise) sono un altro elemento di forte preoccupazione e frustrazione: finora ben 51 soldati Nato sono morti per mano dei 'poliziotti' afghani addestrati e pagati dalla comunità internazionale.

"Siamo pronti a prendere nuove misure, se necessario, per evitare questi sciagurati incidenti. Ne ho già parlato con il presidente Hamid Karzai. La difesa dei nostri soldati è la prima priorità". Un impegno che riguarda tutti i soldati Nato, incluso il principe inglese Harry, target pregiato per i talebani che l'hanno minacciato di morte. "La Nato fa tutto quanto è possibile per proteggere tutti i propri soldati, che siano principi o meno", è la replica di Rasmussen.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni