Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Sisma Nuova Zelanda, sale bilancio morti

Sindaco di Christchurch: 'Non si e' persa la speranza di trovare sopravvissuti'

25 febbraio, 11:47
Una chiesa distrutta dal terremoto
Una chiesa distrutta dal terremoto
Sisma Nuova Zelanda, sale bilancio morti

SYDNEY  - Nel quarto giorno dopo il violento terremoto che ha raso al suolo gran parte di Christchurch, seconda citta' della Nuova Zelanda, le autorita' ammettono che ci sono poche speranze di trovare sopravvissuti. Il bilancio ufficiale dei morti nel sisma - di magnitudo 6,3 e di bassa profondita' quindi particolarmente letale - e' salito a 113. Con oltre 228 ancora dispersi, il bilancio e' destinato a moltiplicarsi nei prossimi giorni.

Molti dei corpi recuperati, che risultano nella lista dei dispersi, non sono stati ancora identificati. Piu' di 2500 i feriti, di cui oltre 160 in modo grave. Circa 70 persone sono state tratte in salvo, ma l'ultima e' stata estratta dalle macerie mercoledi' pomeriggio. ''Sono giorni duri'', ha detto il sindaco della citta' Bob Parker, mentre un numero maggiore di vittime veniva identificato formalmente.

''Dobbiamo chiedere ai cittadini di farsi forti davanti al dolore''. Le squadre di ricerca e di soccorso, rafforzate da specialisti appartenenti a nazioni esposte a terremoti fra cui Giappone, Taiwan e Usa, non vogliono arrendersi. ''Finche' gli esperti sul terreno credono che vi sia una possibilita' di trovare qualcuno oltre ogni ragionevole dubbio, l'operazione restera' di ricerca e salvataggio'', ha assicurato il responsabile del centro nazionale di crisi, Allen Walley.

Gli sforzi dei soccorritori, ostacolati dalle scosse di assestamento a cui si aggiungono la pioggia e il freddo, si sono concentrati oggi su 10 edifici del centro fra i quali il palazzo di 6 piani della Canterbury Tv, che ospitava anche una scuola d'inglese per stranieri, in cui si trovavano fino a 120 persone, fra cui studenti giapponesi e cinesi. Altri corpi, tra 16 e 20, sono sepolti nella storica cattedrale anglicana, costruita nel XIX secolo, che i soccorritori hanno classificato come troppo pericolosa per potervi accedere

. Le autorita' hanno ripristinato l'acqua corrente nel 50% della citta' e la corrente nel 75%. Alcuni supermercati e stazioni di servizio hanno cominciato ad aprire, ma 32 strade e 13 ponti rimangono chiusi, come anche le scuole e la gran parte di negozi e uffici. Emergono, intanto, storie di coraggiosi salvataggi, come quelli di medici nel fondo di edifici crollati che hanno dovuto usare un coltellino svizzero per amputare le gambe di un uomo e liberarlo. ''Lo so che e' terribile, ma e' tutto quello che avevamo'', ha detto il dott. Stuart Philip al quotidiano Dominion Post.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni