Percorso:ANSA.it > Mondo > News

I parenti fanno collette per evitare fosse comuni

La tragedia continua dopo la morte

17 gennaio, 08:39

dell'inviato Marcello Campo

PORT AU PRINCE - La tragedia di Port Au Prince continua anche dopo la morte dei defunti. Pur di evitare ai propri cari la sepoltura nelle fosse comuni, ogni famiglia della città, anche le più umili, stanno facendo di tutto per cercare i soldi per pagare il funerale e una sepoltura al proprio familiare. Ma la cassa costa tanto e i soldi scarseggiano: così inevitabilmente scoppia la polemica tra poveri. E' la storia di Kelya, una giovane donna che ha perso il fratello Marcos, il maggiore di otto figli. E' morto travolto dalle macerie dell'ufficio dove lavorava come traduttore e contabile. Anche lei lavora come segretario in un ufficio di Port Au Prince.

"Stiamo facendo una colletta per raggiungere al cifra necessaria. Non possiamo tollerare - racconta la donna con le lacrime agli occhi - di non avere un posto dove pregare su nostro fratello". La famiglia di Kelya vive in un quartiere popolare di Port Au Prince. La sua casa è lesionata ma ha retto. In questi giorni é riuscita a raccogliere solo 600 dollari, solo la metà del costo del funerale, l'accompagniamo nei locali dell'agenzia funeraria, trasformati in un obitorio improvvisato, lì da tre giorni c'é il corpo di Marcos con altre tre cadaveri. La puzza é indicibile.

"Noi con Marcos siamo stati paradossalmente fortunati - racconta la sorella - siamo riusciti a trovare il cadavere il giorno dopo il cataclisma. La figlia diciottenne dei nostri vicini è morta sotto le macerie e chissà se ne la troveranno mai. La proprietaria dell'agenzia delle pompe funebri non ne vuole sapere, vuole tutti il soldi subito".

Perché ha spiegato alla sorella che "il cadavere sta andando in decomposizione e, o si organizzano i funerali entro oggi oppure sarà costretta a spedirlo nelle fosse comuni". La tensione è alta. Kelya, accompagnata da alcuni familiari piange e si dispera e chiede ancora un po' di tempo. Alla fine la signora si impietosisce e trova un accordo: pagherà subito con i soldi che ha, il resto lo darà in futuro. Il funerale ci potrà essere finalmente questo pomeriggio, in una chiesa cattolica della zona. Almeno questa famiglia potrà avere la consolazione di avere un luogo dove piangere un proprio caro.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni