Percorso:ANSA.it > Economia > News

Imu: Boccia, ok dl ma su contenuti decide Parlamento

Delrio, apprensione Comuni totalmente giustificate

30 settembre, 17:45
Iva: 'Famiglie stremate, evitare aumento'
Iva: 'Famiglie stremate, evitare aumento'
Imu: Boccia, ok dl ma su contenuti decide Parlamento

'Noi il decreto legge lo vareremo a tutti i costi ma se non c'è la Service tax il Parlamento è sovrano'': così il presidente della Commissione Bilancio della Camera Francesco Boccia, interpellato dall'ANSA, replica a chi gli chiede del destino del decreto legge sull'Imu.

Delrio, apprensione Comuni totalmente giustificate - ''Gli episodi delle ultime ore, a partire dalle dimissioni dei parlamentari Pdl fino a queste dei ministri, creano molta apprensione, molto giustificata perché i decreti legge vanno convertiti e perché ci sono in ballo questioni finanziarie molto urgenti come il pagamento della rata sospesa dell'Imu e i trasferimenti. Capisco bene l'apprensione dei Comuni che è totalmente giustificata''. Lo ha detto il ministro per gli affari regionali, Graziano Delrio, arrivando a Bologna per un convegno della Lega Dilettanti della Figc.

Da martedi' scatta l'aumento dell'Iva Fisco, da ottobre pioggia di scadenze - Dopo l'apertura della crisi di Governo ormai non piu' evitabile aumento aliquota al 22%. Produrrà ricadute economiche pesanti. Secondo il Codacons da 209 euro su base annua per una famiglia di tre persone a 349 euro per un nucleo composto da cinque elementi. Confcommercio, determinera' effetti recessivi e depressivi ''esiziali'' per l'economia reale.

Cgia, aumento penalizzera' soprattutto il 'Made in Italy'  - Il "d-day" è previsto per domani, quando l'aliquota ordinaria dell'Iva salirà al 22%. Alla luce di questa novità, l'Ufficio studi della Cgia di Mestre ha individuato, sulla base della spesa media annua delle famiglie italiane, quali saranno i prodotti ed i servizi che subiranno i maggiori aggravi. La stima si basa sull'ipotesi che nel 2014 la propensione alla spesa al consumo delle famiglie italiane rimanga la stessa di quella registrata l'anno scorso (ultimo dato statistico oggi disponibile). Al vertice di questa particolare graduatoria troviamo i mobili, gli elettrodomestici e la manutenzione della casa. A fronte di una spesa annua delle famiglie italiane pari a 68,5 miliardi di euro, l'aumento dell'Iva comporterà un aggravio annuo di queste voci di 567 milioni di euro. Fatto 100 il gettito atteso dalla spesa delle famiglie, con l'aumento di un punto dell'Iva sulle famiglie, questa tipologia di spesa inciderà sul totale per una quota pari al 19,8%. Al secondo posto troviamo l'abbigliamento e le calzature. Con una spesa famigliare annua pari a 66,5 miliardi di euro, il ritocco dell'Iva porterà un gettito aggiuntivo di 550 milioni di euro, pari al 19,3% del maggior gettito totale atteso. Al terzo posto di questa classifica troviamo le riparazioni, le manutenzioni e i pezzi di ricambio dei mezzi di trasporto. A seguito di una spesa famigliare annua di 36 miliardi di euro, l'incremento dell'aliquota ordinaria dell'Iva su questa spesa "garantirà" un gettito aggiuntivo di 298 milioni di euro, pari al 10,4% del maggior gettito previsto. "A subire l'aggravio più pesante - dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia - saranno gli acquisti dei prodotti made in Italy che costituiscono l'asse portante del nostro manifatturiero. Pertanto, il probabile calo dei consumi che interesserà queste voci avrà degli effetti molto negativi anche sulla miriade di piccole e medie imprese che già oggi operano in condizioni di grave difficoltà a seguito di una tassazione a livelli record, ad una burocrazia eccessiva ed asfissiante e di una crisi che continua a produrre i suoi effetti negativi". Gli Artigiani di Mestre ricordano che il gettito annuo atteso dall'incremento dell'aliquota ordinaria dell'Iva dal 21% al 22% è pari a 4,2 miliardi di euro all'anno: questa somma graverà per il 67% (in valore assoluto pari a 2,85 miliardi di euro circa) sulle tasche delle famiglie, mentre il rimanente 33% (1,35 miliardi) "colpirà" le imprese, il settore "no profit" e in parte anche l'Amministrazione pubblica.

I calcoli del Codacons - In base ai calcoli dell'associazione, l'incremento dell'aliquota produrrà ricadute economiche pesantissime, che vanno dai 209 euro su base annua per una famiglia di tre persone ai 349 euro per un nucleo composto da cinque elementi. "Oltre questi effetti diretti, l'aumento dell'Iva produrrà un disastroso effetto domino, con un incremento dell'inflazione, una pesante diminuzione dei consumi e un rincaro generalizzato dei listini al dettaglio, specie nel settore alimentare e dei prodotti trasportati su gomma - afferma il presidente Codacons Carlo Rienzi - per questo è chiaro a tutti che l'aumento dell'Iva non servirà affatto a far uscire il Paese dalla crisi, ma al contrario sancirà la definitiva caduta economica dell'Italia. Il governo Letta deve quindi emanare un decreto urgente ad hoc per bloccare l'incremento dell'aliquota di ottobre", conclude Rienzi

Confcommercio, famiglie stremate, evitare aumento - La crisi ''ha stremato famiglie e imprese'' e impone al Governo ''la responsabilità di scongiurare, anche se i tempi e i margini sono strettissimi, l'aumento dell'Iva, perché questo determinerebbe effetti recessivi e depressivi esiziali per l'economia reale''. Così il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. Per il presidente di Confcommercio ora "è assolutamente necessario che il Cdm vari entro lunedì sera misure per la stabilizzazione dell'economia e la crescita, a partire dal rinvio dell'aumento dell'Iva e senza ricorrere alla leva fiscale per trovare le risorse".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni