Percorso:ANSA.it > Economia > News

Bce: si interrompe stretta a famiglie su prestiti casa

Per intermediari offerta credito è al momento invariata

25 luglio, 13:20

ROMA - ''Si è interrotto l'irrigidimento delle condizioni di offerta dei prestiti alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, riflettendo le prospettive meno sfavorevoli per il mercato immobiliare''. E' quanto emerge dall'Indagine sul credito bancario della Bce. Per gli intermediari l'offerta rimane invariata nel trimestre in corso.

Lieve aumento stretta credito imprese II trimestre - Le politiche per l'offerta dei prestiti alle imprese sono divenute nel secondo trimestre 2013 lievemente più restrittive riflettendo le prospettive sfavorevoli dell'economia e il maggior rischio di credito, rileva l'indagine sul credito bancario della Bce.

L'offerta lievemente più restrittiva - viene spiegato - riflette "principalmente prospettive sfavorevoli per l'attività economica e un connesso maggiore rischio di credito". Vi sono però segnali positivi che riguardano il trimestre in corso: "nelle valutazioni prospettiche degli intermediari l'irrigidimento delle condizioni di offerta si interromperebbe nel trimestre in corso", rileva l'indagine della Bce. "Si è, invece, interrotto - spiega il rapporto - l'irrigidimento delle condizioni di offerta dei prestiti alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, riflettendo le prospettive meno sfavorevoli per il mercato immobiliare. Secondo le valutazioni degli intermediari le politiche di offerta rimarrebbero invariate nel trimestre in corso".

Nelle valutazioni degli intermediari, la marcata debolezza della domanda di prestiti sarebbe proseguita nel secondo trimestre del 2013, continuando a riflettere, per il credito alle imprese, la fiacchezza degli investimenti e, per il credito alle famiglie, la bassa fiducia dei consumatori. Ritengono che la domanda di credito debba rimanere debole anche nel trimestre in corso. In lieve miglioramento le condizioni di accesso al finanziamento all'ingrosso, riflettendo in parte l'allentamento delle tensioni sul mercato del debito sovrano. I dati della Bce - che per l'Italia hanno visto coinvolto otto tra i principali gruppi bancari e che sono stati raccolti prima del 10 luglio - indicano che per l'area dell'euro le politiche di offerta sono lievemente meno restrittive rispetto a quelle del nostro Paese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni