Percorso:ANSA.it > Economia > News

Cipro: braccio di ferro con la Ue, Anastasiades minaccia dimissioni

Negoziati tesi proseguono nella notte. Moscovici: no fuori da euro

25 marzo, 07:57
Una manifestazione di lavoratori della Laiki Bank (Banca Popolare)
Una manifestazione di lavoratori della Laiki Bank (Banca Popolare)
Cipro: braccio di ferro con la Ue, Anastasiades minaccia dimissioni

di Chiara De Felice

BRUXELLES - Ultima notte per salvare Cipro ed evitare che esca dall'euro, uno scenario che nessuno si sente di escludere ma che tutti vogliono evitare: a Bruxelles la trattativa e' a oltranza, e ai massimi livelli, per arrivare ad una soluzione che tenga il Paese ancorato all'eurozona. Ma il negoziato tra Ue-Bce-Fmi e Cipro e' molto duro, tanto che il presidente Anastasiades, che guida la sua delegazione, arriva a minacciare le dimissioni a cui, dice, lo vuole spingere l'Europa. E l'Eurogruppo convocato per le 18 comincia solo a tarda serata.

Il problema e' che l'Europa vuole 'salvare' il Paese ma 'rifondando' la struttura economica dell'isola, mettendo fine alla sua ''economia-casino'''. E Cipro cerca di resistere. ''Vi propongo una cosa e la rigettate, ve ne propongo un'altra e la rigettate, che volete che faccia? Se volete le mie dimissioni, ditelo'', ha detto Anastasiades a Bruxelles, cercando di resistere alle richieste europee di chiudere due banche e di fondere le due maggiori.

I 'big' si sono riuniti nella sede del Consiglio europeo a partire dalla mattina: al tavolo ci sono il presidente cipriota Nicos Anastasiades, quello della Ue Herman Van Rompuy, della Commissione Jose' Barroso, della Bce Mario Draghi, dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, e la direttrice del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde. La loro trattativa, un inedito negli schemi europei, avrebbe dovuto facilitare la ricerca di una soluzione. Che invece e' piu' complessa del previsto, e prosegue anche a margine dell'Eurogruppo.

''Siamo qui per evitare l'uscita di Cipro dalla zona euro, serve una soluzione globale e giusta, che ridimensioni il sistema bancario di Cipro e che faccia pagare i piu' ricchi, e non i piccoli depositi'', ha detto il ministro francese dell'economia Pierre Moscovici, evocando lo spettro che si aggira a Bruxelles e nelle capitali europee: l'uscita di Cipro dall'euro e' purtroppo piu' vicina di quanto non lo sia mai stata per la Grecia, perche' nonostante i ritardi e il caos politico di Atene, nessuno aveva mai rigettato con cosi' tanta forza le condizioni di salvataggio della Ue. Ma l'offerta della Ue non cambia, spiega il ministro tedesco delle finanze Wolfgang Schaeuble, perche' ''i numeri restano gli stessi''.

Il salvataggio proposto dall'Eurozona e' di 17 miliardi di euro. Dieci ce li mette la Ue, via fondo Esm, e sette li deve trovare Cipro, evitando di tassare i piccoli depositi cioe' quelli sotto i 100mila euro. Il governo di Nicosia, che si e' sempre opposto a prendere di mira i grandi depositi, la meta' dei quali intestati a ricchi cittadini russi, ieri sembrava quasi convinto ad accettare una tagliola del 20% sui conti correnti sopra i 100mila euro per la principale banca, la Bank of Cyprus, e del 4% su quelli delle altre banche.

La strategia europea non mira solo a spingere Cipro a reperire una parte dei fondi di salvataggio: l'Europa vuole ridimensionare, con le maniere forti, l'intero sistema bancario dell'isola che attualmente considera sovradimensionato, essendo 7,5 volte il pil del Paese, spingendo anche per una fusione delle due maggiori banche. ''Dobbiamo mettere fine all'economia-casino' di Cipro'', ha detto Moscovici, convinto che in questa situazione eccezionale a pagare debbano essere ''i piu' ricchi'', e quindi i russi. Cipro resiste, teme che la sua economia non possa reggere l'esodo degli stranieri dalle banche.

L'Europa promette aiuto, e Cipro ha solo un'ultima notte per decidere se accettarlo: la Bce martedi' mattina, cioe' alla riapertura della banche, tagliera' i fondi

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni