Percorso:ANSA.it > Economia > News

Grecia: intesa Ue-Fmi su debito e aiuti

Maratona di oltre 13 ore: Ue, Fmi e Bce trovano accordo sul debito

28 novembre, 12:36
Accordo raggiunto sul debito greco
Accordo raggiunto sul debito greco
Grecia: intesa Ue-Fmi su debito e aiuti

"Ci sono ora tutte le condizioni" per versare alla Grecia i 43,7 miliardi di euro di aiuti che aspetta, ma la decisione formale sul versamento sarà presa il 13 dicembre, dopo che i parlamenti nazionali, tra cui quello tedesco, si saranno pronunciati e dopo che "ci sarà stata una valutazione di una possibile operazione di 'buyback' che la Grecia deve avviare": è quanto si legge nel comunicato finale dell'Eurogruppo.

Il presidente del Consiglio greco Antonis Samaras dà il benvenuto all'accordo Ue-Fmi sul debito greco al termine della maratona negoziale dell'eurogruppo a Bruxelles. "Tutto è andato bene. Tutti i greci insieme hanno lottato per questa decisione, e domani comincia un nuovo giorno per tutti noi" ha detto Samaras ai media del paese commentando l'accordo. Samaras ha aggiunto di aver comunicato la buona notizia ai dirigenti degli altri due partiti della coalizione governativa da lui guidata, il leader socialista Evangelos Vénizeos e quello della Sinistra democratica Fotis Kouvelis.

MONTI, NOSTRO LAVORO RIMUOVERA' INCERTEZZE MERCATI - L'Italia si sta "comportando molto bene nei mercati e il lavoro di questo governo per garantire un percorso credibile per uscire dalla crisi e rimuovere l'incertezza dei mercati, normalizzerà l'offerta e costo del credito, come è già visibile nei bassi tassi di finanziamento". Lo dice Mario Monti in risposta alle previsione Ocse. "La principale differenza tra le previsioni dell'OCSE e quelle delle altre istituzioni, comprese le previsioni della Commissione Europea dello scorso 7 novembre - si legge nella nota diffusa da Palazzo Chigi - riguarda l'evoluzione degli investimenti fissi lordi per l'anno prossimo, che l'OCSE prevede a -5,1% rispetto a -0,6% della Commissione e rispetto a 0,1% indicato nell'aggiornamento del Def". "Il governo ritiene che gli investimenti saranno sostenuti dalla domanda esterna e dalla stabilizzazione dei mercati finanziari, nonché dal progressivo aumento di capitale straniero. Le aziende italiane - viene quindi sottolineato - si stanno comportando molto bene nei mercati internazionali e il lavoro di questo governo per garantire un percorso credibile per uscire dalla crisi nella zona euro e rimuovere l'incertezza dei mercati sull'euro stesso, normalizzerà progressivamente l'offerta e costo del credito, come è già visibile nei bassi tassi di finanziamento dello Stato Italiano".

"Il governo prende atto della valutazione positiva dell'Ocse, in particolare per quanto riguarda il risanamento del bilancio, gli effetti delle riforme e la conferma che l'Italia raggiungerà il pareggio di bilancio in termini strutturali nel 2013 e nel 2014, come questo governo si era impegnato a fare e come richiesto dalle norme Ue". E' quanto si legge in una nota della Presidenza del Consiglio sulle valutazioni Ocse.

EUROGRUPPO-FMI, ACCORDO SU DEBITO - L'Eurogruppo ha raggiunto un accordo, almeno 'politico', con il Fondo monetario internazionale per ridurre il debito di Atene e sbloccare la partita degli aiuti. Secondo quanto apprende da fonti europee, dopo oltre 13 ore di riunione i ministri, Fmi e Bce hanno trovato un'intesa sui 'numeri', almeno quelli che riguardano la soglia del debito. La Grecia, che secondo il piano di risanamento avrebbe dovuto riportare la spesa al 120% del pil entro il 2020, potrebbe entro quella data invece scendere al 124%. Ma sulle modalità per riportare il debito giù, c'é ancora discussione.

"Non si esce senza un accordo", hanno ripetuto per tutto il giorno e la notte (la riunione è iniziata alle 12 di questa mattina) fonti vicine alla trattativa, ma il problema era convincere il Fmi e soprattutto i suoi membri più influenti, a partire dagli Stati Uniti, che vogliono vedere più sforzi da parte dell'Eurozona. Anche la Germania, che già puntò i piedi nell'ultimo eurogruppo di una settimana fa, fatica a superare tutte le resistenze. In gioco c'é il via libera agli aiuti, circa 44 miliardi di euro se si considerano tutte le tranche dovute ad Atene fino a dicembre, altrimenti solo la prossima tranche è di 31,5 miliardi. "E' necessario che oggi si raggiunga almeno l'accordo politico sugli aiuti alla Grecia, e invito ministri ed Fmi a fare l'ultimo miglio, anzi l'ultimo centimetro rimasto, per raggiungere l'intesa", ha detto il commissario agli affari economici Olli Rehn. Il problema, spiegano le fonti, è stabilire chi subirà le perdite maggiori dalla nuova 'ristrutturazione' del debito greco. Eurozona, Bce e Fmi trattano per dosare i sacrifici, e si cerca una mediazione tra le posizioni più intransigenti.

Come quella del Fmi, che vorrebbe un 'haircut', ovvero un taglio del debito come quello a cui furono costrette le banche che per aiutare Atene persero fino al 90% di profitti sui bond. La Germania, invece, di 'haircut' non vuole nemmeno sentir parlare: "Un nuovo taglio del debito della Grecia non è un tema. E non lo è per molti Paesi dell'eurozona", ha detto il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert. Il mix di misure che stanno studiando chiama in campo la Bce, che dovrebbe rinunciare ai profitti sui 5 miliardi di euro di bond greci che comprò due anni fa a prezzo scontato. Girando gli incassi direttamente alla Grecia, la aiuterebbe a tagliare 2,3 punti di debito. L'Eurozona taglierebbe invece gli interessi sui prestiti bilaterali, ricavando altri 1,8 punti, mentre sugli interessi dei prestiti concessi dal fondo salva-Stati Efsf potrebbe esserci una moratoria di dieci anni. Infine, Atene potrebbe riacquistare il suo debito, con 10 miliardi di euro che gli fornirebbe l'Efsf, che significherebbe altri 10 punti in meno di debito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni