Percorso:ANSA.it > Economia > News

Accordo E.On-Gdf per lo sviluppo del nucleare in Italia

Siglato un memorandum of understanding per lo sviluppo del nucleare in Italia

07 giugno, 19:39
(Foto archivio)
(Foto archivio)
Accordo E.On-Gdf per lo sviluppo del nucleare in Italia

ROMA - E.On e Gaz De France-Suez hanno siglato un memorandum of understanding per lo sviluppo del nucleare in Italia. Ne dà notizia una nota congiunta. Nasce così il secondo asse per lo sviluppo dell'energia nucleare in Italia dopo quello tra Edf e Enel. Entrambi i partner, specifica la nota, sono comunque a favore di una forte cooperazione con utility locali così come con società energivore italiane. E.on e Gdf-Suez "esamineranno tutti i punti chiave relativi ai nuovi investimenti nelle centrali nucleari come la tecnologia, l'individuazione dei siti e le partnership industriali. Si impegneranno in tavoli di dialogo con le autorità nazionali e locali volti a promuovere un quadro regolatorio stabile, chiaro e prevedibile", assicurano le società. Le due società hanno già una significativa esperienza nella gestione di impianti nucleari con quote di partecipazione in 30 centrali nucleari in Germania, Belgio, Francia e Svezia. E.on ne gestisce e opera direttamente in 9 e Gdf-Suez in 7.

IL COMMENTO DI E.ON - "Il nucleare - ha commentato Klaus Schfer, amministratore delegato di E.on Italia - è una delle soluzioni per l'Italia in grado di ribilanciare il mix di generazione di energia nei prossimi 15 anni, garantendo allo stesso tempo la sicurezza degli approvvigionamenti, riducendo le emissioni di CO2 e consentendo di produrre energia a costi relativamente competitivi. L'introduzione di energia nucleare, accanto allo sviluppo di fonti fossili più pulite, delle rinnovabili e dell'efficienza energetica, sarà essenziale nel futuro. Se le condizioni nel mercato italiano evolveranno nella direzione auspicata, la nostra cooperazione con Gdf-Suez potrebbe contribuire nel futuro alla costituzione di un ulteriore consorzio". "L'accordo costituisce un primo passo nella nostra cooperazione per fornire un iniziale, concreto e vitale contributo alla rinascita del nucleare in Italia. - ha dichiarato Stephane Brimont, presidente e amministratore delegato di Gdf-Suez Energy Europe - Per proseguire, avremo bisogno del completamento del quadro regolatorio già ben avviato, di una forte partnership industriale aperta ad altri partner italiani e europei e di un processo competitivo per l'acquisizione dei siti nucleari disponibili".

MARCEGAGLIA, CAORSO SAREBBE SCELTA PIU' VELOCE - "E' chiaro che andare a produrre energia nucleare là dove ci sono già le centrali è certamente una scelta più veloce". Così la presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ha risposto a una domanda sulla possibilie non dismissione della centrale di Caorso, a margine dell'assemblea provinciale degli industriali piacentini, alla quale ha preso parte come ospite. "Bisognerà vedere nei prossimi giorni quali saranno le decisioni che verranno prese in proposito", ha aggiunto la Marcegaglia, ribadendo che "Confindustria è assolutamente a favore del ritorno del nucleare in Italia. Si tratta di individuare con attenzione i siti. Siamo tra i pochi Paesi in Europa in questa situazione, se vogliamo raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni che ci ha dato l'Europa, se vogliamo avere maggiori sicurezze energetiche non dipendendo solo dalle importazioni di gas da paesi complessi, io credo che quella nucleare sia un opzione importante. Non è l'unica, ci tengo a precisarlo, noi insistiamo anche sul risparmio energetico, sulle fonti rinnovabili, sui rigassificatori, ma il nucleare è una scelta che non possiamo non fare".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni