Percorso:ANSA.it > Economia > News

Bankitalia: crisi forte in Italia, sottratto 6,5% a Pil

Recessione importata, da politiche governo attenuato impatto

12 aprile, 20:27
Bankitalia: crisi forte in Italia, sottratto 6,5% a Pil
Bankitalia: crisi forte in Italia, sottratto 6,5% a Pil
Bankitalia: crisi forte in Italia, sottratto 6,5% a Pil
MILANO - La crisi mondiale ha colpito duro l'Italia e nel triennio 2008-2010 i punti di mancata crescita del Pil sono stati 6,5%, ma le politiche economiche varate e gli stabilizzatori automatici hanno consentito di ammorbidire l'impatto e non arrivare a quota -10% del Prodotto Interno Lordo contro il -5,5% del Pil effettivamente perso grazie a un'opera di stimolo pari a 3,5 punti percentuali. Uno studio dei ricercatori della Banca d'Italia Michele Caivano, Lisa Rodano e Stefano Siviero (ma l'opinione non riflette quella dell'istituto centrale) diverge in parte dalla tesi secondo cui il nostro Paese sarebbe stato colpito meno dalla crisi grazie alla solidita' delle banche, il basso debito delle famiglie e l'assenza di bolla immobiliare, ma riconosce che e' stata una crisi quasi tutta 'importata' dall'estero e il cui impatto e' stato in parte assorbito e contrastato dalla nostra economia. Certo i ricercatori, nello studio che analizza ''la trasmissione della crisi all'economia italiana'' per il periodo 2008-2010, riconoscono come il mercato creditizio abbia effettivamente contenuto l'impatto della crisi ma ''l'economia italiana e' tra quelle che maggiormente hanno risentito della recessione globale''. Anche in assenza della crisi, peraltro, l'economia italiana avrebbe avuto una crescita modesta e la recessione ora ha inciso sulle sue potenzialita' di sviluppo. Malgrado la salute del sistema bancario, tuttavia, il crollo del 5,1% del Pil del 2009 trova una delle cause anche ''nell'incremento del costo del credito e la rarefazione dei flussi di finanziamento verso le imprese'', sebbene il maggior motivo risieda nel contesto internazionale. Secondo lo studio cosi' la crisi e' stata quasi tutta 'importata' e sul totale di 10 punti di Pil in meno ipotizzati, ben 7,6% sono dovuti a cause esterne mentre i fattori finanziari interni hanno pesato per 0,5 (saliti a 1 nel 2009) e un 1,4% e' derivato da crisi di sfiducia. Un ruolo quindi positivo nell'attenuare la crisi lo hanno avute le politiche economiche e gli stabilizzatori automatici che hanno stimolato la crescita per 3,5 punti di Pil. I ricercatori hanno analizzato cosi' i tassi di interesse di policy, le misure di politiche monetaria non convenzionale e la politica fiscale del governo. Le misure con un maggior impatto sulla domanda aggregata, cita lo studio, sono stati gli interventi di sostegno ai redditi delle famiglie, il potenziamento della cassa integrazione, gli incentivi alla rottamazione, la Tremonti-Ter e le misure si sostengo alle imprese. In particolare le misure hanno limitato la caduta degli occupati effettivi per circa 1 punto percentuale. ''Di difficile quantificazione'', invece, l'impatto sul mercato del credito dai Tremonti-Bond poiche' questi, oltre all'effetto diretto sul patrimonio delle banche, possono ''aver contribuito ad attenuare le tensioni sui mercati dei capitali''.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni