Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Alcoa: i tre operai scendono dal silos

Dopo visita medico operaio decide di restare a 70 mt

08 settembre, 10:46
Gli operai dell'Alcoa durante la protesta sul silos
Gli operai dell'Alcoa durante la protesta sul silos
Alcoa: i tre operai scendono dal silos

Sono scesi  dal silos i tre operai dell'Alcoa che si erano asserragliati sulla sommita' della torre, a 70 metri di altezza, martedi' scorso. Uno di loro, con problemi cardiaci, aveva accusato un malore ed il medico dello stabilimento era dovuto intervenire in cima all'impianto

Oggi primo faccia a faccia tra i vertici dell'Alcoa e quelli di Glencore, convocati ad uno stesso tavolo dal presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, questa mattina a Roma per degli incontri con le due società per la vertenza dello stabilimento Alcoa di Portovesme. Il governatore sardo ha proposto di aprire un tavolo istituzionale con la Regione sarda per cercare di avere chiarimenti e superare eventuali ostacoli in tempo reale per portare a termine le trattative.

Il sottosegretario allo Sviluppo, Claudio De Vincenti, ha spiegato che 'l'obiettivo è individuare un investitore" in grado di dare "futuro allo stabilimento" e ha aggiunto: "Pensiamo che questo sia possibile anche se la situazione è difficile". Fornero da Bruxelles ha fatto sapere che il Governo "é dalla parte" dei lavoratori dell'Alcoa, tuttavia, ha precisato, "credo che sarebbe sbagliato dire semplicemente che noi garantiremo questi posti". Mentre, ha aggiunto Fornero "é onesto dire che assisteremo i lavoratori anche nella loro eventuale ricerca di un'altra occupazione". Intanto Glencore ha espresso direttamente il suo interesse in una lettera inviata al ministero dello Sviluppo, ma la società svizzera continua a subordinare la sua proposta a tre nodi (energia, infrastrutture e gestione del personale). Più decisa è apparsa la mossa di Klesch, società di Ginevra attiva nel settore delle commodity, che ha mandato la missiva all'Alcoa stessa. Klesch già si era presenta prima dell'estate, ma a giugno fu preferita al fondo tedesco Aurelius.

Su Klesch il ministro Corrado Passera ha invitato alla prudenza: "E' arrivata una manifestazione d'interesse tutta da verificare. Speriamo diventi effettiva". Glencore, già presente nel Sulcis, è vista con favore e De Vincenti spiega di aver "sollecitato" la società a farsi avanti ufficialmente, con una lettera da indirizzare alla multinazionale svizzera. Inoltre il ministero ha ripetuto che, rispetto alle richieste di Glencore, prevede di mantenere per un periodo di 15 anni agevolazioni sul costo dell'energia. Sul fronte lavoro, il dicastero ha sottolineato che "la legislazione italiana di tutela del reddito dei lavoratori è 'integralmente applicabile' anche ai dipendenti Alcoa eventualmente considerati eccedenti". D'altra parte, secondo fonti sindacali, il progetto di Glencore é molto impegnativo: la riduzione del personale potrebbe arrivare a oltre 300 unità e sull'energia gli sconti proposti non sarebbero sufficienti. Le prossime ore saranno cruciali sia per l'individuazione del nuovo investitore (domani dovrebbe tenersi un incontro Regione-Alcoa-Glencore), sia per la protesta, dai tre operai sul silos alle centinaia di lavoratori sardi che si preparano a lasciare l'Isola per venire a Roma in occasione del vertice di lunedì. Con loro manifesteranno nella Capitale anche i minatori della Carbonsulcis, a riguardo De Vincenti ha rassicurato: "Non esiste una data di chiusura della miniera".

Blocco degli straordinari e sciopero di 24 ore lunedì 10 settembre, in concomitanza con il vertice a Roma nella sede del ministero dello Sviluppo economico. Gli operai dell'Alcoa hanno scelto la linea dura e dopo un'assemblea a Portovesme con i sindacati e i rappresentanti della Rsu hanno deciso di inasprire le azioni di lotta in vista dell'attesa riunione al Mise sul futuro dello stabilimento sardo, cuore della produzione di alluminio primario in Italia. Niente prestazioni straordinarie per i lavoratori diretti e per quelli delle imprese d'appalto, con il blocco di tutte le attività, ad eccezione delle emergenze. Lunedì, invece, la fabbrica si fermerà per 24 ore, quando a Roma si dovranno sciogliere i nodi politici per il passaggio di mano dello stabilimento. Due i potenziali acquirenti, le multinazionali svizzere Glencore, con sede a Baar - già presente nel polo industriale del Sulcis con la Portovesme srl -, e Klesch, con sede a Ginevra. Nel frattempo, continua la protesta dei tre operai a 70 metri di altezza, sulla piattaforma di un silos dell'acqua. Per motivi di sicurezza, il Prefetto di Cagliari aveva fatto arrivare sulla sommità delle torre delle speciali imbragature. "Ma i lavoratori hanno deciso di rinunciarvi", fa sapere Massimo Cara della Rsu Cisl, costantemente in contatto con i tre via radio.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni