Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Usata tecnica Br, Viminale preoccupato

07 maggio, 21:17
++ GAMBIZZATO A GENOVA E' ROBERTO ADINOLFI, AD ANSALDO ++
++ GAMBIZZATO A GENOVA E' ROBERTO ADINOLFI, AD ANSALDO ++
Usata tecnica Br, Viminale preoccupato

Una tecnica che rimanda ai tempi bui delle Brigate Rosse e un gesto tanto simbolico quanto 'politico': l'agguato a Roberto Adinolfi a Genova sembrerebbe voler riportare indietro di decenni l'orologio della storia, anche se mancano ancora troppi elementi per averne la certezza. Al Viminale e negli apparati di sicurezza il ferimento dell'amministratore delegato Ansaldo Nucleare, gambizzato con una precisione "millimetrica", viene letto con molta attenzione, anche se nelle settimane scorse non erano arrivate dagli apparati d'intelligence informative contenenti indicazioni che potessero far presupporre un ritorno alla violenza politica. "E' un fatto che desta preoccupazione. Le mie informazioni - dice il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri - non sono tali da dire con certezza che si tratti di un fatto anziché di un altro, ma abbiamo motivo di ritenere che si possa escludere la pista personale". Dunque "restano aperti tutti gli altri inquietanti interrogativi". Compreso il ritorno del terrorismo, anche se manca un elemento fondamentale come una rivendicazione.

Analizzando i pochi elementi al momento a disposizione, ragiona una fonte della sicurezza, "chi ha colpito è come se avesse voluto dire 'ricominciamo come 40 anni fa'.". Anche se, sottolinea subito dopo, negli ambienti investigativi e d'intelligence si esclude che ci sia oggi in Italia un'organizzazione strutturata come le Br degli anni di piombo. Chi indaga sul ferimento tenderebbe anche ad escludere il coinvolgimento delle formazioni anarco-insurrezionaliste che fanno riferimento alla Federazione anarchica informale e che negli ultimi anni hanno rivendicato una serie di pacchi bomba ad istituzioni nazionali e internazionali, Cie, ambasciate. Pur avendo annunciato in un documento pubblico come "punto chiave" della strategia rivoluzionaria "l'azione diretta come elemento indispensabile e imprescindibile...che può andare dal lancio di una molotov all'assassinio", viene sottolineato, finora mai quelle sigle hanno utilizzato metodi diversi dai pacchi bomba. Ciò non significa che non possano essere singoli elementi comunque vicini a quell'area ad aver deciso il 'salto di qualita'' di cui ha parlato lo stesso capo della Polizia Antonio Manganelli in una recente audizione alla Camera. "Si parla di assassinio - disse - e allora dobbiamo capire che fino ad oggi ciò non è accaduto perché siamo stati fortunati. Si è sempre sostenuto che l'anarchismo è spontaneo e non organizzato, ma nulla vieta ad un'organizzazione anarchica di prendere un'iniziativa spontanea".

Ed infatti quel che non si può escludere è che vi siano in giro per il paese cellule 'silenti', quelle che gli 007 nella relazione inviata al Parlamento qualche mese fa chiamano "reduci o soggetti attratti dalla lotta armata" che potrebbero aver deciso di fare il 'salto di qualita'' e passare all'azione. E' possibile, scrivevano che questi soggetti "tentino di aggregarsi per eseguire o rivendicare attacchi, anche se non di elevato spessore". Ma per dire che siano proprio loro e che questa 'aggregazione' sia avvenuta, mancano ancora tanti tasselli. La rivendicazione, innanzitutto. Gli investigatori e gli analisti non escludono che possa arrivare nelle prossime ore o nei prossimi giorni - e anzi l'attendono - ma resta comunque il fatto che al momento non ce n'é traccia. E mancherebbe al momento anche un 'contesto' politico che potrebbe spiegare l'agguato: dalle prime indagini sarebbe emerso che Adinolfi all'interno dell'azienda era sì l'amministratore delegato, ma il suo era un ruolo più tecnico che politico. Insomma, non era lui a prendere le decisioni più scottanti e non era lui ad occuparsi delle strategie.

Né sarebbero emerse tensioni particolari all'Ansaldo che potrebbero ricollegare l'agguato ad una vertenza nata all'interno dell'azienda. Anche la "precisione" con cui è stato colpito Adinolfi è un elemento che lascia qualche dubbio: chi ha sparato, ha voluto mandare un avvertimento. Per cosa? In attesa che il quadro sia più chiaro, gli investigatori si trovano comunque a fare i conti con un dato di fatto, come sottolinea l'ex sottosegretario all'Interno Minniti: "si tratta di un attentato diretto alle persone e non soltanto di un'azione dimostrativa a carattere simbolico". Dunque l'attenzione è al massimo. E non è un caso che il presidente del Copasir Massimo D'Alema abbia convocato il capo dell'Aisi Giogrio Piccirillo per avere un quadro aggiornato. "In questo momento di crisi economica e sociale - dice - occorre attivare tutti gli strumenti per prevenire ogni possibile rischio di degenerazione terroristica".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni