Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

'Io imprenditore beffato da uno Stato Brigante'

In un'intervista esclusiva all'ANSA sostiene di essere creditore, per 270 mila euro, con il Viminale

22 aprile, 16:51
Mario Bortoletto, l'imprenditore che afferma di essere creditore con il Viminale per 270 euro
Mario Bortoletto, l'imprenditore che afferma di essere creditore con il Viminale per 270 euro
'Io imprenditore beffato da uno Stato Brigante'

  Tra le storie della crisi, alcune hanno il sapore della beffa. Un imprenditore edile di Padova sostiene di essere creditore dello Stato, per 270 mila euro, a causa di lavori di ristrutturazioni a lui assegnati nel 2009, tramite il Viminale, e mai pagati. Oggi vuole andare via dall'Italia, stufo e deluso per uno ''Stato che chiede lealta' al cittadino ma poi si comporta da brigante''.

Mario Bortoletto ha 62 anni ed e' titolare della Bortoletto Engineering di Peraga di Vigonza (Padova). Nel 2009 venne chiamato dal Ministero dell'Interno per eseguire lavori di ristrutturazione di un appartamento a Venezia, di proprieta' del Ministero. Al Viminale venne convocata anche la ditta Gea di Roma per la ristrutturazione della chiesa di Santa Caterina da Siena in Magnanapoli, vicino al Quirinale. A finanziare i due lavori sarebbe stato uno sponsor, in cambio della pubblicita' sui ponteggi della chiesa a Roma.

''Una cosa bellissima - commenta Bortoletto in un'intervista esclusiva all'ANSA - perche' uno Stato squattrinato si trovava a ristrutturare due immobili senza spendere nulla''. I documenti sottoscritti al Ministero prevedevano una fideiussione a garanzia del finanziamento dei lavori ''e questo mi ha fatto sentire sicuro - afferma -, perche' c'era il Ministero come garanzia''. Dopo una settimana l'imprenditore sostiene di essere stato chiamato dal vice prefetto Giuseppe Scalia per sollecitare l'avvio dei lavori.

''Dopo due mesi - racconta l'imprenditore - la ristrutturazione era completata all'85%; ma fin dalla prima tranche (ognuna da 70 mila euro) i pagamenti non sono mai arrivati''. Addirittura Bortoletto parla di ''falso in atto pubblico. Perche' un funzionario dello Stato mi ha certificato che esisteva una fideiussione ma in realta' non e' mai esistita''. Nel frattempo lo sponsor che avrebbe dovuto finanziare i lavori e' fallito e cosi' il Ministero ne ha trovato un altro. ''A quel punto - dice l'imprenditore con un sorriso amaro - volevano farmi firmare una nuova Convenzione senza fideiussione. Non ci sono caduto una seconda volta. Sono polentone, non fesso''.

La situazione, aggiunge Bortoletto, e' piuttosto generalizzata: ''E' ormai impossibile lavorare per lo Stato, le aziende hanno problemi a incassare dagli Enti pubblici. All'estero non e' cosi'. Per lavori alla caserma di Ederle sono stato pagato dagli Stati Uniti con puntualita'''. Dopo il cambio di governo l'imprenditore ha scritto anche a Mario Monti, il quale ha assicurato ''che si sarebbe interessato. Ma i miei dipendenti non vanno al supermercato con le promesse''.

Bortoletto Engineering dopo questa vicenda ha perso quattro-cinque dipendenti ''perche' noi - dice l'imprenditore - non siamo la Fiat, siamo una piccola impresa, che opera da 40 anni in tutto il Nord Italia, ma con 15 dipendenti. E le banche vogliono indietro i soldi ma con tassi da usurai''.

Ad oggi in questa vicenda, lamenta Bortoletto, ''ci hanno guadagnato tutti: lo Stato ha visto ristrutturati una Chiesa e un appartamento senza spendere niente; al secondo sponsor hanno fatto ponti d'oro. E io non ho visto il becco di un euro. Anzi, ho perso 270 mila euro''. Oggi Bortoletto, ''deluso da uno Stato che si comporta come un brigante'', medita di fuggire dall'Italia. Ha gia' una proposta di lavoro in Germania e la sta seriamente valutando.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni