Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Polverini, Umberto I ha respinto medici in piu'

Ispezioni in tutta Italia dopo il caso della donna al pronto soccorso dell'Umberto I a Roma

22 febbraio, 12:27
L'entrata del pronto soccorso del Policlinico Umberto I a Roma
L'entrata del pronto soccorso del Policlinico Umberto I a Roma
Polverini, Umberto I ha respinto medici in piu'

"Noi avevamo individuato in un team di medici di medicina generale nei pronto soccorso un elemento
di rafforzamento nel momento in cui, come in questo caso, ci sono le influenze: nel Policlinico Umberto I non li hanno fatti lavorare".

Lo ha detto la presidente della Regione Lazio Renata Polverini intervenendo ad Agorà su Raitre. "C'é stata una
barriera degli stessi medici che non hanno apprezzato questo sforzo della Regione - ha detto - perché ci sono situazioni e processi consolidati che portano a respingere novità".

BALDUZZI,MEDICI 7 GIORNI SU 7,AMBULATORI APERTI 8-20

Intervenendo successivamente alla trasmissione Agorà, su Rai 3, il ministro si è detto "moderatamente ottimista" che nel prossimo Patto per la Salute, che Regioni e ministero hanno l'obiettivo di portare a
casa entro il 30 aprile, "si possa ragionare" appunto della riorganizzazione della medicina territoriale, per dare risposte al sovraffollamento dei Pronto Soccorso. Gli accessi, ha ricordato il ministro sono "quasi 23 milioni l'anno", ma solo "il 15% sbocca poi in un ricovero" mentre "l'85% dei pazienti viene dimesso dal Pronto soccorso. Di questi è evidente che c'é una parte, difficilmente calcolabile, di accesso
inappropriato". Ma "non è problema dei Pronto Soccorso", che devono comunque avere "regole operative per poter smaltire iper-afflussi". E' un problema di "relazione ospedale-territorio. Io - ha ricordato il ministro - ho chiesto ai medici di medicina generale di arrivare finalmente" ad avere la medicina territoriale operativa "dalle 8 alle 20 e 7 giorni su 7 e ho trovato buona rispondenza, già nel tavolo aperto nelle scorse settimane".

 

La sospensione di due medici dopo i fatti del Pronto Soccorso del Policlinico Umberto I di Roma "é
emblematica del modo di gestire la sanità. Pagano sempre e solo i medici". Lo afferma il segretario nazionale del sindacato dei medici dirigenti Anaao-Assomed, Costantino Troise.
   "Ma il Direttore Generale - rileva Troise - poteva non essere a conoscenza di cosa accadeva 'normalmente' nel suo Pronto Soccorso? E il Magnifico Rettore, che di fatto gestisce il Policlinico e senza la cui autorizzazione non si sposta neppure una sedia? Da anni ripetiamo che comprendere il personale medico nelle categorie sottoposte al blocco, più o meno totale, del turn over del pubblico impiego, è un'azione miope e controproducente. Da anni - continua - chiediamo che si definiscano i contingenti minimi di medici, infermieri e tecnici che consentano di mantenere in funzione un reparto ospedaliero, ad iniziare dai Pronto Soccorso".
   Ed ancora: "Da anni - afferma Troise - continuiamo a prestare la nostra opera pur in condizioni di enorme disagio senza che nessuno prenda provvedimenti nonostante le nostre proteste".
   I medici del Pronto Soccorso del Policlinico, sottolinea il segretario Anaao, "sono stati lasciati soli di fronte alle
domande dei cittadini ed alle inefficienze gestionali di un management creativo che finora ha creato solo disastri, una politica che taglia la sanità, ma non i propri costi, una Facoltà di Medicina che nella moltiplicazione di posti apicali smarrisce il senso della sua mission di didattica e ricerca.
Ma non basterà trovare i capri espiatori - conclude - per essere assolti di fronte al disastro che stanno creando ai danni del servizio sanitario pubblico".

 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni