Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Gb: nuovo 'Billy Elliot' rischia paralisi dopo rapina

Talento danza inglese aggredito per I-phone, un arresto Roma

09 novembre, 19:17

ROMA - Una banale rapina potrebbe stroncare la carriera del nuovo 'Billy Elliot' della danza inglese, il giovane talento Jack Widdowson. Il ballerino 19enne sta lottando contro la morte e potrebbe restare paralizzato dal collo in giù a causa del brutale furto del suo iPhone subito nella notte tra sabato e domenica scorsa a Cardiff. Widdowson, lasciato a terra incosciente dall'aggressore, è ora ricoverato con una seria frattura al collo che potrebbe impedirgli per sempre di calcare i palcoscenici. L'episodio ha destato scalpore scatenando messaggi di solidarietà da tutto il mondo anche perché il talento di Widdowson, membro di una compagnia di ballo svizzera, stava emergendo anche al di fuori della Gran Bretagna.

Dopo tre giorni di serrate ricerche, oggi la polizia ha arrestato un sospetto di 23 anni, alla periferia di Cardiff. "Voglio ringraziare la stampa e la comunità per il loro supporto nelle indagini", ha affermato alla Bbc l'ispettore capo Andy Davies, che ha parlato di "orribile aggressione". Stando alla ricostruzione degli inquirenti, l'aggressione è avvenuta poco dopo mezzanotte. Jack si era recato a Cardiff per incontrare il fratello maggiore Mark e i due si erano appena separati quando il ballerino è stato avvicinato con fare amichevole da un uomo che lo ha attirato in una viuzza adiacente a un canale: lì è stao aggredito e derubato del suo iPhone ed é stato trovato in stato di incoscienza più di un'ora dopo da alcuni passanti. Widdowson è ricoverato in terapia intensiva all'University Hospital del Galles, versa in "condizioni stabili" e respira senza ventilazione artificiale, ma non è ancora fuori pericolo. E i medici temono che, a causa della frattura al collo, il giovane resti paralizzato. La famiglia è sconvolta, a cominciare dal padre Julian, medico presso la squadra di rugby di Bath che, a differenza delle vicende raccontate nel celebre film 'Billy Eliot', ha sempre sostenuto le aspirazioni del figlio. "Jack ha lasciato la scuola ad agosto ed ed è rimasto entusiasta quando è stato scelto dalla compagnia di ballo di Berna, dove aveva uno dei ruoli principali nella stagione invernale", ha spiegato Julian ricordando come il figlio tre anni fa sia stato colpito da meningite e si sia ripreso solo dopo "un severo programma di riabilitazione". Jack "é un ragazzo forte è determinato, continuiamo a restare al suo capezzale, aspettando che si riprenda", è la speranza del padre.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni