Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Wanna Marchi in semiliberta'

L'ex televenditrice, 69 anni, lavora in un bar-ristorante

07 ottobre, 17:55
Fermoimmagine del servizio di Sky Tg24 mostra Vanna Marchi nel locale
Fermoimmagine del servizio di Sky Tg24 mostra Vanna Marchi nel locale
Wanna Marchi in semiliberta'

BOLOGNA - Wanna Marchi e' in semiliberta' e da ieri lavora nel bar-ristorante 'La Malmaison' in via Torriani a Milano, a poca distanza dalla stazione centrale; il locale e' di proprieta' di Antonio Lacerenza, fidanzato della figlia Stefania Nobile, che si trova ai domiciliari da oltre un anno. Lo riferisce 'QN' (Resto del Carlino-Nazione-Giorno).

L'ex televenditrice, 69 anni, una condanna a 11 anni e mezzo di carcere per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e bancarotta fraudolenta, confermata in Cassazione, si e' presentata ieri nel locale accompagnata dal suo avvocato, Liborio Cataliotti, e si e' subito messa all'opera. ''Mi dispiace ma non posso parlare, sia gentile, non mi metta in difficolta''', ha detto al cronista la Marchi, abito bianco, capelli corti e rossi, elegante senza essere appariscente.

''E' un lavoro che le piace molto - spiega l'avvocato - Wanna fa un po' di tutto: sta dietro il banco, gestisce la sala e prepara i dolci che, vi assicuro, le vengono benissimo. Ed e' lei, inoltre, che sta alla cassa...''. Il difensore ricorda che l'ex 'imbonitrice' ha gia' scontato meta' della pena: ''Due anni e mezzo di carcere, uno di arresti domiciliari, poi ci sono tre anni di indulto e 270 giorni di anticipata liberazione per la buona condotta in carcere.

Tra il carcere di Bologna e Milano ha svolto tutti i programmi di rieducazione. Addirittura ha imparato a dipingere, vincendo pure un premio. I suoi quadri sono belli, piacciono. Tanto che nel bar dove lavora ne sono esposti diversi''. Wanna Marchi - aggiunge Cataliotti - e' ''molto serena, equilibrata, con tanta voglia di lavorare. Ora vuole solo dimenticare la sua brutta avventura e ricominciare una nuova vita. Senza un euro in tasca: non ha piu' un soldo, perche' ha risarcito tutte le parti offese. Se e' pentita di cio' che ha fatto? Il pentimento e' una delle condizioni necessarie per ottenere il lavoro esterno...''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni