Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Cassazione: Mills, con reticenza favori' Berlusconi

Motivazioni sentenza del 21 aprile 2010

09 febbraio, 10:18
Cassazione: Mills, con reticenza favori' Berlusconi
Cassazione: Mills, con reticenza favori' Berlusconi
Cassazione: Mills, con reticenza favori' Berlusconi

di Margherita Nanetti

L'avvocato inglese David Mills fu un teste "reticente" e tacendo o dicendo il falso favorì Silvio Berlusconi nei processi 'Arces' (ai finanzieri corrotti dallaFininvest) e 'All Iberian' (sul falso in bilancio dellaFininvest e l'illecito finanziamento al Psi di Bettino Craxi). Con il suo comportamento il legale, artefice della galassia di società offshore riconducibili al premier, ha ostacolato il corretto funzionamento della giustizia - "violando un diritto costituzionalmente protetto" - e per questo deve risarcire la Presidenza del Consiglio con 250mila euro. Una cifra che,grosso modo, equivale ai 600 mila dollari destinati, nel 1999, da Berlusconi a Mills come "regalo" per averlo "tenuto fuori da un sacco di problemi".
Ecco, in sintesi, quanto scrive la Cassazione nelle motivazioni - considerate "non condivisibili"da Niccolò Ghedini, deputato e legale del premier - relative all'udienza dello scorso 25 febbraio che dichiarò prescritto, negandogli l'assoluzione, il reato di corruzione in atti giudiziari contestato a Mills in concorso con Berlusconi. Per il premier il processo, stralciato, è sospeso in attesa che la Consulta valuti la legge sul 'legittimo impedimento'.

In 41 pagine, scritte dal relatore Aldo Fiale, la Suprema Corte dà atto ai giudici milanesi - che avevano inflitto a Mills quattro anni e sei mesi di reclusione oltre al risarcimento - di aver emesso un verdetto dalla "struttura razionale", sorretta da un "apparato argomentativo logico e coerente, esteso a tutti gli elementi offerti dal processo". E i difensori di Mills - Alessio Lanzi e Federico Cecconi ben contenti, comunque, del risultato 'prescrizione' - non hanno potuto che limitarsi a "sollecitare la rilettura del quadro probatorio" senza riuscire a dimostrare, osserva la Cassazione, le "asserite carenze argomentative". E' la stessa Suprema Corte - in questa decisione presa nell'alto consesso delle Sezioni Unite - a ricordare che Mills, davanti al pm nel luglio 2004, conferma quanto "già più volte dichiarato in precedenza" a proposito del "regalo". Ossia che quella "consistente somma di denaro", come gli aveva detto Carlo Bernasconi (manager Fininvest deceduto), proveniva da Berlusconi, "a titolo di riconoscenza per il modo in cui io ero riuscito a proteggerlo nel corso delle indagini giudiziarie edei processi".

In proposito i supremi giudici sottolineano che Mills "non aveva comunicato, sentito come testimone nel 1997 enel 1998, i nomi dei soci da lui conosciuti, e così era stato reticente rispondendo alle domande concernenti la proprietà delle società offshore di Fininvest, costringendo il tribunale a procedere in via induttiva, con la conseguenza che proprio la carenza di prova certa sul punto aveva determinato, nel processo'Arces', l'assoluzione di Berlusconi in secondo grado e, definitivamente, in sede di giudizio di Cassazione". Stessa reticenza del teste viene ricordata per il processo 'All Iberian' che, per Berlusconi, si concluse con la prescrizione. 

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni