Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Strage ciclisti, resta in carcere investitore

Il gip del tribunale di Lamezia Terme ha convalidato l'arresto

09 dicembre, 16:43
Carabinieri ed operatori sanitari sul luogo dell'incidente dove sette ciclisti sono morti investiti da un'auto
Carabinieri ed operatori sanitari sul luogo dell'incidente dove sette ciclisti sono morti investiti da un'auto
Strage ciclisti, resta in carcere investitore

LAMEZIA TERME (CATANZARO) - Resta in carcere Chafik El Ketani, il cittadino marocchino di 21 anni, che domenica a Lamezia Terme ha travolto e ucciso sette ciclisti. Il gip del tribunale di Lamezia Terme Barbara Borelli ha convalidato l'arresto ed ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il gip ha depositato la decisione in cancelleria dopo che in mattinata si era svolta l'udienza di convalida.

INTERROGATO INVESTITORE, 'NON ERO DROGATO' 
- Ha confermato di avere perso il controllo dell'auto che, secondo lui, non andava a velocità molto sostenuta, ma ha detto di non avere assunto droghe quella mattina Chafik El Ketani, il marocchino di 21 anni che domenica ha investito e ucciso sette ciclisti a Lamezia Terme. Il ragazzo è stato interrogato stamani per mezz'ora dal sostituto procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Domenico Galletta davanti al gip Barbara Borelli. L'accusa per il ragazzo è omicidio colposo plurimo con previsione dell'evento. Rispondendo alla domanda del magistrato se avesse assunto droga quella mattina, il ragazzo ha detto "assolutamente no". Ha detto di essersi fatto uno spinello un paio di giorni prima aggiungendo che non è assuntore abituale e che lo ha fatto con degli amici. Sulla dinamica dell'incidente il ragazzo ha detto che in prossimità della curva ha visto un'auto che gli avrebbe tagliato la strada aggiungendo di non ricordare altro perché tutto è avvenuto in pochissimi istanti. Il giovane ha poi detto di avere frenato e siccome l'asfalto era bagnato dalla pioggia l'auto ha sbandato. Secondo quanto riferito dal magistrato, c'é la testimonianza di una donna, a bordo di un'auto che giungeva dal vicino aeroporto, che è stata sorpassata dal ragazzo dopo che questi aveva sorpassato altre autovetture. Chafik El Ketani è attualmente rinchiuso in isolamento. La macchina che il ragazzo conduceva è intestata al fratello ed è regolarmente assicurata con una polizza che scade nel 2011.

CONI, MINUTO SILENZIO IN TUTTE GARE CALABRIA
- Sabato e domenica prossimi, prima delle manifestazione sportive che si disputeranno in Calabria, verrà osservato un minuto di silenzio in memoria dei sette ciclisti travolti e uccisi a Lamezia Terme. E' quanto stabilito dal presidente nazionale del Coni, Gianni Petrucci, su invito del presidente del Comitato regionale Calabria, Mimmo Praticò. "Tutto il mondo dello sport calabrese - afferma Praticò - renderà omaggio ai sette ciclisti morti ed il presidente Petrucci non poteva non mostrare tutta la sua solidarietà in merito alla tragica vicenda. Lo sport è sinonimo di vita, di rispetto e di amicizia e quanto accaduto a Lamezia ci aiuta a capire quant'é immenso il suo ruolo sociale. Sette uomini si ritrovavano ogni domenica nel segno dell'amicizia e della passione per un'attività salutare, così come succede in tutta Italia in ogni ambito sportivo. Le tragedie sono dietro l'angolo, è vero, ma tanto si può fare per ridurre la possibilità che avvengano. Sarà un'altra l'occasione per discutere come cercare di evitarle". "Ora - conclude Praticò - è il momento di abbracciare idealmente tutti i congiunti delle sette famiglie calabresi affrante dal dolore ed il minuto di raccoglimento che osserverà tutto lo sport calabrese vuole significare la vicinanza dei Comitati provinciali del Coni, delle Federazioni sportive, delle Discipline Associate, degli Enti di promozione sportiva e delle Associazioni benemerite".

 

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni