Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

I consigli su alghe, zecche e infezioni da piscina

Stilati dall'Istituto superiore di sanità per evitare brutte sorprese

30 luglio, 18:26
Estate: 39 mln italiani in vacanza, +4%
Estate: 39 mln italiani in vacanza, +4%
I consigli su alghe, zecche e infezioni da piscina

ROMA - Estate, tempo di viaggi e vacanze, ma da affrontare con qualche accorgimento. Piscine, mare, prati e campi possono essere infatti il ricettacolo di infezioni e parassiti se non si prende qualche piccolo accorgimento. Ecco alcuni consigli stilati dall'Istituto superiore di sanità per evitare di incorrere in brutte sorprese.

PISCINE: possono nascondere batteri, virus e parassiti, così come anche fontane e specchi d'acqua naturali. Il trattamento delle acque con cloro non elimina del tutto il problema, perché alcuni agenti patogeni resistenti. La contaminazione dei bacini acquiferi avviene dagli scarichi fognari a industriali non trattati, mentre nelle piscine tramite gli utenti, se entrano in acqua con patologie come diarrea, infezioni respiratorie e cutanee. Le infezioni più comuni da piscina possono essere dovute all'ingestione di acqua infetta (diarrea, criptosporidiosi e l'enterite da Giardia e infezioni da escherichia coli e virus dell'epatite A), o per contatto con secrezioni nasali e orofaringee, squame della pelle e capelli, che provocano congiuntiviti, faringiti, verruche, follicoliti, irritazioni cutanee e delle prime vie respiratorie. Efficaci misure di prevenzione sono quelle di non farsi il bagno se affetti da diarrea, cambiare e lavare spesso i bambini con pannolino prima di farli rientrare in acqua, non ingerire l'acqua della piscina e usare la cuffia.

MARE: il pericolo è invece rappresentato dalle alghe, alcune delle quali tossiche, le palitossine, tra le principali cause di avvelenamento da prodotti ittici, come l'Ostreopsis ovata. L'acqua con alghe è opalescente e con schiuma in superficie. L'uomo può rimanere intossicato per via alimentare, mangiando molluschi, crostacei o pesci contaminati (con vomito, diarrea, dolori agli arti e difficoltà respiratorie), o per via aerea inalando frammenti di cellule di alghe marine o tossine. I sintomi, che si presentano dopo 2-6 ore dall'esposizione, sono febbre alta, tosse, cefalea, nausea, congiuntivite e lacrimazione, vomito e dermatite. Il ministero della Salute raccomanda di pulire la battigia e intensificare i controlli nella raccolta di prodotti ittici.

ZECCHE: vivono sul terreno, nell'erba, soprattutto ai margini di boschi e sentieri, alla base dei cespugli e vicino ai corsi d'acqua. Possono trasmettere la borreliosi di Lyme e l'encefalite da morso di zecca. E' bene lavarsi e ispezionare accuratamente tutto il corpo al rientro da gite o da lavori nei boschi o prati, evitare di sedersi direttamente sull'erba, indossare abiti coprenti di colore chiaro. Se si viene morsi, la zecca va asportata subito con una pinzetta e disinfettatando la zona.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni