Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Valanga uccide due persone in Alto Adige

Sono escursionisti. Stamani una sciatrice è morta sul monte Bianco

01 marzo, 23:11
VALANGHE: MORTA SU MASSICCIO M. BIANCO SCIATRICE TEDESCA
VALANGHE: MORTA SU MASSICCIO M. BIANCO SCIATRICE TEDESCA
Valanga uccide due persone in Alto Adige

BOLZANO - Due persone sono state trovate morte sotto una valanga nelle Dolomiti di Sesto in Alto Adige. Stando alle prime informazioni dei soccorritori la valanga si sarebbe staccata ieri o addirittura sabato, pertanto le due persone, di cui non si conoscono le generalità, sono sicuramente decedute. Vista l'oscurità e il rischio per i soccorritori, le salme verranno recuperate domani mattina. Si suppone che una delle due persone sia un escursionista originario di Ravenna, dato per disperso.

La disgrazia è avvenuta nelle Dolomiti di Sesto nei pressi del rifugio Emilio Comici. Le vittine della valanga nelle Dolomiti di Sesto in Alto Adige sono entrambe di Faenza, comune in provincia di Ravenna. Si tratta di Roberto Laghi, 51 anni, marmista, e di Andrea Rontini, 35 anni, operaio. Erano stati i familiari dell'uomo di Ravenna a dare l'allarme, dopo che l'uomo, ieri, non aveva fatto ritorno a casa dopo un'escursione. Immediatamente sono state avviate le ricerche ed è stata individuata l'auto dell' uomo, parcheggiata nei pressi di un rifugio che sorge nella vallata, una delle più belle e rinomate dell'Alto Adige turistico. A quel punto è stata intrapresa un'ampia battuta con l'uso di due elicotteri, uno della Provincia di Bolzano e uno del corpo specializzato Aiut Alpin. Alla ricerche hanno preso parte anche nuclei cinofili. Poco prima del tramonto il corpo dell'uomo è stato individuato, sepolto da una massa di neve staccatasi dalla parete scoscesa. Poco dopo è stato trovato anche un altro corpo. Visto che le condizioni erano troppo rischiose per i soccorritori e le persone erano sicuramente decedute, si è deciso di continuare domani l'operazione di recupero dei corpi. Salgono così a tre i morti in Trentino Alto Adige nel giro di 24 ore. Appena stamani è stato infatti recuperato in Trentino il corpo di uno sciatore ucciso domenica da una slavina sul Brenta.

SCIATRICE TEDESCA MUORE SUL MONTE BIANCO - Un'enorme massa di neve l'ha inghiottita davanti agli occhi del suo compagno di vita e di avventure, che non ha potuto fare niente per lei. Così è morta oggi sul ghiacciaio del Toula, nel massiccio del Monte Bianco, Daniela Schmied, di 47 anni, tedesca ma residente a Chamonix (Francia). La donna è stata travolta e stritolata da una valanga che l'ha trascinata a valle per 2.000 metri, mentre stava sciando con il suo compagno, Marco Gaiani, guida alpina e maestro di sci di Chamonix. L'incidente è avvenuto poco dopo le 11 in quello che è considerato uno dei più suggestivi e frequentati paradisi dello sci fuori pista d'Europa. Un itinerario molto battuto anche oggi, malgrado il bollettino valanghe sconsigliasse le discese e indicasse pericolo 'forte', quarto grado su una scala di cinque punti. Che oggi, in quella parte di Valle d'Aosta, l'equilibrio della neve fosse precario e che la montagna dovesse essere trattata con cautela era stato chiaro sin dall'alba. Alle 4, a pochi chilometri di distanza dall'incidente, a Lavancher, nel comune di Morgex, il silenzio è stato squarciato da una slavina che ha lambito le case del fondo valle. Nello stesso luogo, nel 1999 il soffio della valanga aveva scoperchiato i tetti delle abitazioni del vicino villaggio di Dailley, provocando la morte di una donna. Un avvertimento che non però è stato raccolto dalle decine di irriducibili del freeride che stamane sono saliti in funivia fino ai 3.500 metri di Punta Helbronner per poi lanciarsi, verso Courmayeur, sulla neve fresca che ricopre il ghiacciaio del Toula. La coppia franco-tedesca si trovava già nella parte terminale del primo tratto di discesa, su una diagonale che porta al sottostante Pavillon, quando, forse per un rialzo termico o forse per il peso degli stessi sciatori, si è staccata una valanga con un fronte di 300 metri. Dai 3.500 metri di altitudine ha finito la sua corsa a quota 1.600. Gaiani è stato appena lambito dalla neve, mentre Daniela Schmied è stata travolta in pieno. "Ho sentito il rumore - ha raccontato l'uomo - e subito sono stato avvolto dalla polvere. Ero quasi fuori dalla diagonale e la valanga mi ha sfiorato. Ho sentito Daniela che mi chiamava, che chiedeva aiuto. Quando la visibilità è tornata, di lei non c'era più traccia, solo una lunga lingua di neve...". La guida ha subito tentato di individuare la posizione del corpo della donna utilizzando il cercapersone Arva. Nel frattempo è scattato l'allarme del soccorso alpino valdostano, allertato da altri sciatori. Sul posto sono arrivati in pochi minuti due elicotteri e circa 15 persone tra squadre cinofile, guide alpine, guardie forestali e uomini della guardia di finanza. Le prime testimonianze raccolte indicavano tre dispersi, ma dopo riscontri più attenti si è capito che la donna era l'unica coinvolta. Contro la violenza della slavina nulla hanno potuto i soccorritori e a nulla è valso lo speciale zaino airbag indossato dalla sciatrice che non stato più nemmeno ritrovato.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni