Percorso:ANSA.it > Calcio > News

Ufficiale, Montolivo e Traore' primi colpi Milan

Ambrosini rinnova per un altro anno

17 maggio, 12:51
Montolivo
Montolivo
Ufficiale, Montolivo e Traore' primi colpi Milan

Bakaye Traoré e Riccardo Montolivo sono ufficialmente i primi due rinforzi del Milan per la prossima stagione. Come si legge sul sito rossonero, Traoré, arrivato a parametro zero dal Nancy, ha firmato un "contratto di lavoro sportivo" fino al 30 giugno 2015. Un anno più lungo, fino al 2016, è invece quello siglato da Montolivo, che ha scelto il Milan dopo la scadenza del suo contratto con la Fiorentina.

Ambrosini rinnova per un altro anno Domenica ha pianto a dirotto vedendo dare l'addio al Milan gli altri veterani con cui ha condiviso tanto nelle sue sedici stagioni in rossonero. Sapeva che senza di loro sarà diverso, ma oggi Massimo Ambrosini ha accettato di allungare di un anno ancora la sua storia con il Milan, pronto ad annunciare che "il capitano ha prolungato il contratto al 30 giugno 2013". Poche righe ma significative, soprattutto alla luce dell'offerta che Adriano Galliani avrebbe avanzato a Zlatan Ibrahimovic di indossare la fascia al braccio. Sullo sfondo restano le indiscrezioni (smentite dal Milan) su un rapporto tutt'altro che sereno fra lo svedese e l'allenatore Massimiliano Allegri. Il presidente Silvio Berlusconi avrebbe dato mandato a Galliani di verificare se questi problemi possono rientrare o meno. E nel frattempo, formalizzare il ruolo di leader non solo tecnico potrebbe diventare un incentivo per convincere Ibrahimovic a ignorare le sirene di mercato che come ogni estate si faranno sentire puntuali, in particolar modo provenienti da Manchester e Madrid. Ma il modo migliore per soddisfarlo è costruirgli intorno una squadra competitiva. Per dare l'assalto allo scudetto e alla Champions League, al Milan servono rinforzi.

L'obiettivo principale è un top player, uno come Tevez o Balotelli, a cui si pensa di arrivare cedendo una delle stelle della squadra. Se Ibrahimovic dovesse restare a Milanello, si dovrà rinunciare a uno fra Boateng, Robinho e Thiago Silva, che negli ultimi mesi ha professato il sogno di diventare non solo capitano ma anche una bandiera rossonera. I primi due colpi sono a costo zero: Bakaye Traoré e Riccardo Montolivo, che è sbarcato a Milano e dopo una prima giornata di test ed esami domani completerà l'iter per poi firmerà un quadriennale con il Milan. E' il fantasista dai piedi buoni che Allegri vuole usare come regista esterno, e questo arrivo non rende più urgente riscattare Alberto Aquilani dal Liverpool, o quanto meno impone di contrattare per dimezzare i 6 milioni di euro previsti dall'accordo della scorsa estate. Per tenere Maxi Lopez, il Milan dovrà anche ridiscutere con il Catania. "Ci tenevo tanto a vestire questa maglia e far bene per la causa- ha dichiarato l'argentino a Sky Sport 24 -, ho sempre dato il mio meglio e ho dato il massimo quando sono stato chiamato dal mister. Fra pochi giorni il mio procuratore parlerà con la società, ma io ho in testa solo il Milan, mi sono subito trovato benissimo qui e penso di poter dare ancora molto di più. Non penso ad altro se non a giocare ancora con questa maglia".solo se viene considerato un grande giocatore su cui puntare, ma alle spalle del Parma potrebbero esserci altri grandi club".

Bianconeri che, salutato definitivamente Del Piero, sono sempre più alla ricerca di top player da Champions e proprio domani potrebbe essere la giornata giusta per avere una prima schiarita sul fronte Van Persie. Il fuoriclasse olandese dell'Arsenal è l'obiettivo numero uno del club juventino, sembra che ci sia stato anche un incontro con il suo agente a Torino lo scorso fine settimana per provare a gettare le basi di una trattativa. In Inghilterra però i Gunners non si arrendono e proprio domani proporranno all'olandese il rinnovo del contratto fino al 2016. Caldissimo il fronte mercato dell'altra finalista di Coppa Italia, il Napoli, con Lavezzi che sta per cedere alle lusinghe parigine del Psg di Ancelotti, anche se nelle ultime ore l'Inter si sarebbe rifatta sotto. Per il Napoli in ballo anche il futuro del tecnico Mazzarri che se non sarà accontentato alla voce nuovi acquisti potrebbe addirittura decidere di andarsene via. Sul fronte allenatori ha preso il via la rincorsa della Roma a Vincenzo Montella. Il dg giallorosso Sabatini sta cercando di strappare il sì del Catania per far atterrare subito nella capitale l'Aeroplanino: l'impressione è che le parti potrebbero accordarsi nei prossimi giorni - magari già nel weekend, in coincidenza col rientro a Roma di Baldini - inserendo nella trattativa dei giocatori graditi al presidente degli etnei Pulvirenti.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni