Percorso:ANSA.it > Politica > News

Riforme in aula 1/8 ma si vota da 6/9

M5S: con rinvio, stop ostruzionismo. Soddisfazione bipartisan

27 luglio, 18:35
Il capogruppo alla Camera per il Movimento 5 Stelle Riccardo Nuti
Il capogruppo alla Camera per il Movimento 5 Stelle Riccardo Nuti
Riforme in aula 1/8 ma si vota da 6/9

Riforme: il ddl arriva in aula il primo agosto ma si vota dal 6 settembre. Lo rende noto il presidente del Gruppo Misto e Vicepresidente di Centro Democratico Pino Pisicchio al termine della conferenza dei capigruppo di Montecitorio sulle riforme costituzionali.

"Abbiamo deciso lo stop all'ostruzionismo sul ddl riforme perché abbiamo ottenuto che si voti dal 6 al 9 settembre. Noi faremo una grande manifestazione per informare la gente e coinvolgerla nella manifestazione". Cosi' Riccardo Nuti, presidente dei deputati del M5S.
"Il provvedimento sarà in Aula alla Camera per la discussione generale il 1 e 2 agosto. La commissione lavorerà a tempo pieno - aggiunge Nuti - Per quanto riguarda il voto, i tempi saranno contingentati ma in modo molto largo, permettendoci di coinvolgere la gente". "Intanto - conclude - abbiamo chiesto di calendarizzare il ddl sul finanziamento ai partiti l 31 luglio. Quello sull'ecobonus non avrà intoppi e potrebbe approvarsi già il 30 luglio".

''Siamo molto soddisfatti per il raggiungimento dell'accordo sul fronte delle riforme costituzionali. La conferenza dei capigruppo ha votato all'unanimita' che il ddl costituzionale, per noi decisivo, arrivi in Aula l'1 ed il 2 agosto per poi riprenderlo a votare dal 6 al 9 settembre''. Il capogruppo del Pd alla Camera, Roberto Speranza, sintetizza cosi' quanto avvenuto nella conferenza dei capigruppo di Montecitorio che si e' appena conclusa.

"Siamo soddisfatti dell'accordo raggiunto in conferenza dei capigruppo sulle riforme. Siamo certi che così partirà finalmente l'iter delle riforme come abbiamo chiesto fin dall'inizio". Lo dice il capogruppo della Lega alla Camera Giancarlo Giorgetti. "Su queste basi la Lega nord si impegna a garantire entro la loro scadenza la conversione dei decreti ed entro la pausa estiva la legge per l'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti".

Il capogruppo di Sel alla Camera, Gennaro Migliore, esprime soddisfazione per il raggiungimento dell'accordo. La maggioranza, racconta Migliore, ha avanzato una proposta di mediazione che è stata accolta grazie anche al contributo di Sel. "E' un elemento positivo il fatto che il governo e la maggioranza abbiano desistito dal braccio di ferro", prosegue Migliore che definisce "molto utile" l'incontro avuto con il presidente del Consiglio Enrico Letta a questo proposito. "Sono venuti a più miti consigli sia il Movimento 5 Stelle, sia il governo", conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni