Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Cannibale reo confesso nel Maryland, 'Ho mangiato cuore e cervello'

Macabra confessione di uno studente americano che ha detto alla polizia di aver ucciso il suo compagno di stanza

03 giugno, 09:04
Polizia sulla scena del delitto (archivio)
Polizia sulla scena del delitto (archivio)
Cannibale reo confesso nel Maryland, 'Ho mangiato cuore e cervello'

WASHINGTON  - Orrore a Baltimora, dopo l'arresto di un cannibale. E' un ragazzo di 21 anni, studente universitario. Ha confessato di aver ucciso un uomo, suo coinquilino, e di averne poi mangiato le parti 'nobili': cuore e cervello. L'emulo dell''Hannibal Lecter' cinematografico, si chiama Alexander Kinyua, e' di origini keniane. Aveva nascosto la testa e le mani della sua vittima, Kujoe Agyei Kodie, di 37 anni, nel seminterrato della loro abitazione. E questo l'ha tradito: suo fratello Jarrod le ha trovate, in due contenitori di metallo avvolti in una coperta, accanto alla lavatrice. Jarrod ha quindi affrontato il fratello, che pero' ha sostenuto che erano parti ''di un animale''. Il loro padre non ci ha creduto neanche per un attimo, e ha subito chiamato la polizia; mentre Alexander faceva sparire i macabri reperti, che poi, nel corso di una perquisizione, sono strati ritrovati dagli agenti. A quel punto, Alexander ha ceduto e ha confessato tutto. Ha raccontato come ha fatto a pezzi la sua vittima, con un coltello da cucina, e di aver deciso di tenere per se' testa e mani, e di aver gettato il resto del corpo in un cassonetto, nei pressi di una vicina chiesa battista. Dove l'uomo massacrato e' stato ritrovato. Ora su quei poveri resti sono in corso tutti gli esami forensi, per accertare, anche se non sembrano esserci dubbi, che siano effettivamente di Agyei Kodie, nativo del Ghana e la cui scomparsa era stata denunciata venerdi' scorso. Intanto il ragazzo e' stato incriminato di omicidio di primo grado e rimane in prigione, senza possibilita' di cauzione, precisa la stampa locale. Anche perche' era gia' stato liberato dietro il pagamento di una cauzione da 220 mila dollari appena dieci giorni fa, dopo che era stato arrestato per aver sfondato la testa ad un uomo con una mazza da baseball. La sua vicenda fa peraltro seguito ad una orrenda storia simile registrata appena cinque giorni fa, a Miami, dove la polizia ha scoperto un uomo che, nudo, stava divorando sotto un ponte il volto di un malcapitato senzatetto. Per fermarlo, gli agenti hanno dovuto abbatterlo a colpi di pistola. La sua vittima, Ronald Poppo, di 65 anni, e' ora in condizioni critiche. I medici dicono che si salvera', ma rimarra' per sempre orrendamente sfigurato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni