Percorso:ANSA.it > Associate > News

Bankitalia, imprese meno pessimiste su futuro

10 aprile, 12:29

ROMA  - Aumentano "nettamente" le imprese ottimiste sulla situazione economica. E' quanto emerge dall'Indagine sulle aspettative di inflazione e crescita realizzata da Banca d'Italia e Il Sole 24 Ore, secondo cui la percentuale delle imprese che segnala un miglioramento sale al 17,5% da poco meno del 2% dell'indagine di dicembre. Mentre scende al 41,5% (dal 75,9%) la quota di quelle che ne riporta un peggioramento. Il saldo negativo si è attenuato per la prima volta da marzo 2011.
La quota di aziende che riporta valutazioni più favorevoli sulla situazione economica generale é superiore nel Nord Ovest e tra le imprese più grandi, si legge nell'indagine. Rispetto alla precedente rilevazione, si riduce la percentuale delle imprese che attribuisce probabilità nulla al verificarsi di un miglioramento della situazione economica generale nei prossimi tre mesi, al 40,4% dal 52,4%. Anche i giudizi sull'andamento negli ultimi tre mesi della domanda totale per i propri prodotti diventano meno sfavorevoli: il saldo negativo tra le risposte di aumento e diminuzione è sceso a 28,4 punti percentuali, da 34,3 nell'inchiesta di dicembre. E diminuisce "in maniera marcata" la percentuale delle aziende che si attende un deterioramento delle condizioni operative nei prossimi tre mesi (al 31,1% dal 50%). Diminuisce inoltre "notevolmente" la percentuale di aziende che ritiene peggiorate le condizioni per investire nell'ultimo trimestre (al 36,5% dal 66%). Cala inoltre la fetta di aziende che prevede che nei prossimi tre mesi la propria posizione di liquidità sarà insufficiente (al 27,8%); mentre cresce al 60,5% quella che ritiene che sarà adeguata. Si riduce anche il numero di aziende che segnala un peggioramento delle condizioni di accesso al credito negli ultimi tre mesi (al 33,9% dal 49,7%). Resta stabile infine la quota di aziende che ritiene che la propria occupazione si manterrà invariata nei prossimi tre mesi.

Riviste al ribasso le attese delle imprese sull'inflazione al consumo nei prossimi mesi. L'indagine trimestrale Banca d'Italia-Il Sole 24 Ore evidenzia infatti che rispetto alla rilevazione di dicembre le previsioni delle imprese sono di un +3,2% nei prossimi sei e 12 mesi (dai precedenti +3,3% e +3,4%). Mentre nell'orizzonte dei due anni la previsione è di un +3% (contro il +3,4% precedente). Nei prossimi 12 mesi le imprese prevedono di aumentare i prezzi di vendita dell'1,9% (1,7% nella rilevazione di dicembre).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni