Percorso:ANSA.it > Associate > News

'Pietre inciampo' rubate restituite agli Spizzichino

27 gennaio, 09:21
La prima installazione in Italia degli Stolpersteine (in italiano pietre d'inciampo) dell'artista tedesco Gunter Demnig in Piazza Rosolino Pilo a Roma
La prima installazione in Italia degli Stolpersteine (in italiano pietre d'inciampo) dell'artista tedesco Gunter Demnig in Piazza Rosolino Pilo a Roma
'Pietre inciampo' rubate restituite agli Spizzichino

Le tre 'pietre d'inciampo' dedicate alla memoria delle sorelle Spizzichino, divelte e rubate qualche settimana fa nella capitale, sono state riconsegnate dai carabinieri ad Emma Aboaf, nipote delle tre vittime dell' Olocausto. Le targhe d'ottone, opera dell'artista Gunter Demnig, erano state 'portate via' da via Santa Maria in Monticelli da un uomo che vive proprio nel palazzo dove avevano abitato le Spizzichino: "Non volevo il cimitero proprio davanti al portone di casa mia" è stata la giustificazione del 41enne romano individuato dai carabinieri e denunciato per furto. "Non ho parole - ha commentato Emma Aboaf dopo aver ricevuto le targhe dorate dalla mani del maresciallo Alessandro Ottaviani, comandante della stazione Piazza Farnese - sono davvero emozionata e penso che la migliore risposta siano queste targhe che sono importantissime per la memoria di cui ho preso il testimone da mia madre. Le donerò alla Fondazione Museo della Shoah di Roma insieme alla macchina da cucire usata dalle tre sorelle, che erano ricamatrici, e al corredo di Graziella". Presto tre nuove 'pietre di inciampo', dedicate a Letizia, Elvira e Graziella Spizzichino, torneranno quindi, in via Santa Maria in Monticelli: l'artista Demnig è già all'opera per rifarle.

Alla cerimonia, che si è svolta nella stazione dell'Arma Piazza Farnese, hanno partecipato il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il colonello Giuseppe La Gala, comandante dei carabinieri del gruppo Roma e il presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici. "Ci tenevamo a fare questa consegna - ha detto La Gala - perché per noi è stato importante recuperare queste targhe della memoria, soprattutto per quello che rappresentano. E' fondamentale inoltre dare un messaggio ai giovani e che la giornata di oggi sia un esempio di legalità per loro, perché saranno i futuri custodi della memoria". "E' una giornata importante oggi - ha commentato Pacifici - anche perché siamo alle vigilia del 27 gennaio, giorno in cui finiscono tutte le celebrazioni per la Shoah. I carabinieri hanno fatto un lavoro davvero straordinario ma c'é una cosa da sottolineare: su 30mila opere di questo tipo in giro per l'Europa è la prima volta che accade una cosa del genere. E' stato un vero choc". "Questi piccoli oggetti - ha detto Alemanno - hanno un valore enorme e sono la testimonianza di una memoria che non può essere cancellata".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni