Percorso:ANSA.it > Associate > News

L'INTERVISTA: Giuliani 'Replicato il 'modello Genova''

17 ottobre, 10:31
Heidi Giuliani
Heidi Giuliani
L'INTERVISTA: Giuliani 'Replicato il 'modello Genova''

di Chiara Carenini

GENOVA - 'Modello Genova'. E le immagini dei tg tra via Merulana e via Labicana, a Roma, sembrano scatti di repertorio vecchi di 10 anni. Roma 2011 come Genova 2001. Ne e' convinto Giuliano Giuliani, padre di Carlo, ucciso durante quei giorni terribili del G8 di Genova. ''Mi sembra che abbiano voluto replicare il modello Genova - ha detto Giuliani all'ANSA -. Quindi penso che adesso, come allora, si debba rispondere ad una domanda piu' che legittima, che tanti pero' non vorranno farsi. Perche' non li hanno fermati?''. Mentre parla, Giuliani sta davanti alla televisione: ''Sono 200 delinquenti, 200 mascalzoni, farabutti... Ma chi sono? Fascisti? poliziotti e carabinieri infiltrati, come accadde allora a Genova? Chi sono questi maledetti? E perche' tutta quella polizia non li ha fermati? Perche' non ci sono riusciti a fermarli nemmeno stavolta?''

. Domande che da 10 anni, secondo Giuliani, sono senza risposta. ''Hanno voluto nascondere il valore di una grande manifestazione, giusta, democratica, pacifica. Si', come e' stato allora. Bisogna indagare seriamente. Capire chi si nasconde dietro a quei cappucci e capire perche', perche' con migliaia di poliziotti impegnati nella sicurezza nessuno e' riuscito a fermare questi 200 stronzi''. E dopo bisogna ''evidenziare anche un'altra cosa: che i ragazzi hanno consegnato i black block alla polizia. Ma non lo dira' nessuno, no... non lo fara' notare nessuno''.

Giuliani guarda le immagini di oggi come un film antico. Immagini uguali a quelle di allora: il fuoco e le devastazioni, le botte, le cariche, gli idranti, le mani alzate dei manifestanti pacifici, i cappucci neri dei Black block, le spranghe e le molotov. E quel blindato dei carabinieri che brucia, sopra il quale i manifestanti hanno scritto ''Carlo vive''. ''Si', Carlo vive, ma perche' non li hanno fermati? - insiste -. Guarda, e' tutto come allora e le domande sono sempre le stesse. E identico e' il silenzio che segue queste domande''. C'e' un ragazzo disteso a terra, travolto da un blindato delle forze dell'ordine. ''Che devo dire - e chi parla adesso e' il Giuliani papa' di Carlo -. Spero non finisca come fini' allora. Voglio che quel ragazzo si riprenda presto, che stia bene, che guarisca. Che devo dire...''. Come Heidi, la mamma di Carlo, anche Giuliano continua a guardare quelle immagini come ipnotizzato: ''Oh no, ancora...'' aveva detto Heidi. Ancora, ripete Giuliani, ''l'hanno fatto ancora una volta, cosi'...''

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni