Percorso:ANSA.it > Associate > News

Strauss-Kahn torna libero ma caso non e' chiuso

Smontata denuncia cameriera, ma lui non puo' lasciare usa

01 luglio, 21:13
Strauss-Khan
Strauss-Khan
Strauss-Kahn torna libero ma caso non e' chiuso

Colpo di scena nella tormentata vicenda giudiziaria di Dominique Strauss-Kahn: le accuse di stupro di una cameriera del Sofitel di New York si sono sgretolate e all'ex numero uno del Fmi, da quasi due mesi sulla graticola, sono stati revocati gli arresti domiciliari. Ora è un uomo libero, o quasi, anche se il caso non è ancora chiuso. La clamorosa svolta annunciata nella notte dal New York Times si è realizzata oggi nella realtà giudiziaria della Corte Suprema di Manhattan. Nei confronti di Strauss-Kahn, insomma, la procura è pronta a rivedere l'intero impianto accusatorio. "Abbiamo dubbi sulla credibilità della accusatrice - ha dichiarato il procuratore capo, Cyrus Vance -. Lei stessa ha ammesso di aver fornito dichiarazioni false nella sua prima denuncia. Siamo pronti a riesaminare il caso".

Non solo per l'opinione pubblica Usa, ma anche per gli esperti di diritto si tratta di un colpo di scena senza precedenti. La realtà processuale emersa dall'udienza svoltasi oggi davanti al giudice della Corte Suprema di Manhattan, Michael Obus, è esattamente questa: il giudice Obus ha preso atto della nuova posizione della Procura e ha disposto di conseguenza la liberazione di Dominique Strauss-Kahn. Da oggi non è più agli arresti domiciliari; gli verrà resa la cauzione di 1 milione di dollari pagata per uscire dal carcere di Rikers Island; gli verrà sbloccata la garanzia di 5 milioni di dollari versata a suo tempo dalla moglie, Anne Sinclair; gli é già stato rimosso il braccialetto elettronico; non ha più davanti casa, a sorvegliarlo 24 ore su 24, guardie armate (servizio da 250mila dollari al mese che lui stesso era tenuto a pagare). Se non un uomo libero, quasi: sulla base di quanto disposto dal giudice di Manhattan, DSK non potrà lasciare il Paese, e per questo gli è stato trattenuto il passaporto. Ma potrà uscire di casa quando vuole e, se lo ritiene, prendere un aereo e viaggiare all'interno dei confini degli Stati Uniti.

"Riconosco che le circostanze di questo caso sono cambiate sostanzialmente - ha detto il giudice nell' accogliere la richiesta di rimozione delle restrizioni domiciliari - riconosco che il rischio che lui non si presenti si sia attenuato di molto. Pertanto, rilascio il signor Strauss-Kahn 'on his own recognizance' " (una formula giuridica che equivale a una dichiarazione formale dell'accusato sul rispetto di determinate condizioni). Per la difesa si tratta di una vittoria tanto importante quanto attesa. "Lo avevamo detto fin dall'inizio che questo caso non era ciò che appariva - ha dichiarato l'avvocato difensore, Benjamin Brafman, parlando con i giornalisti sulle scale all'esterno della Corte Suprema -. Non abbiamo mai avuto fretta e oggi anche voi avete capito il perché.

Oggi è stato fatto solo il primo passo. Il prossimo sarà la completa liberazione del nostro cliente". Alla luce del colpo di scena, più che Dominique Strauss-Kahn é sotto accusa ora l'ufficio della Procura: come può essersi sbagliato nell' appoggiare in modo così esplicito la posizione dell'accusa? La Abc ha rivelato che il capo della Sex Crime Unit, Lisa Friel, ieri si è dimessa. Il procuratore Vance non ne ha fatto cenno: "Le indagini sui reati sessuali restano tra le più alte priorità di questo ufficio - ha dichiarato -. Le nostre indagini sul caso continuano e continueranno finché non avremo scoperto tutti i fatti rilevanti". Guai in vista anche per l'accusatrice: per aver mentito sotto giuramento al Gran Giurì, secondo il codice di procedura penale Usa, rischia fino a 5 anni di galera. La prossima udienza è già stata fissata per il prossimo 18 luglio. Ma secondo alcuni media Usa, come la Abc, è addirittura possibile che l'ufficio lasci cadere ogni accusa subito dopo il 4 luglio, aprendo così ad un non luogo a procedere definitivo.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni