Percorso:ANSA.it > Associate > News

Da Ustica a Bologna, Cossiga e le sue verita' 'doppie'

'Fotti il potere', l'ultimo libro-testamento

17 agosto, 14:16
Francesco Cossiga
Francesco Cossiga
Da Ustica a Bologna, Cossiga e le sue verita' 'doppie'

di Paolo Cucchiarelli

ROMA - Sempre piu' negli anni Cossiga Francesco aveva trovato il suo maggiore oppositore nel suo alter ego Francesco Cossiga. Del resto era stato lui stesso a spiegare di avere dentro di se' ''due o tre'' verita', legate a diverse personalita'. ''Fotti il potere'', il suo ultimo libro, Cossiga lo vietava rigorosamente ''agli idealisti'' perche' spiegava che ''la verita' e' che la menzogna, ben piu' della verita' e' all'origine della vita, perche' se gli uomini si sono evoluti e' stato solo grazie alla loro capacita' di mentire agli altri e a se stessi''.

In questo libro Francesco Cossiga contestava, con brutale realismo, gran parte di quello quello che Cossiga Francesco aveva scritto e detto dal giorno del suo presunto addio alla politica, annunciato nel 2006 ma subito contraddetto. Tra le verita' scomode dell'ultimo Cossiga: ''La mafia ci appartiene, tanto vale accettarla'', ''Governare e' far credere'', ''I politici sono marionette nelle mani dei banchieri''.

L'ex capo dello Stato, in questo 2010, a 30 anni da Ustica e dalla strage di Bologna (all'epoca era presidente del Consiglio), aveva scelto di tacere, incerto se dare ragione a 'Francesco Cossiga' o a 'Cossiga Francesco'. Nel 2007, dopo le assoluzioni dai depistaggi per i generali dell'Arma Azzurra, Cossiga disse che a sparare il missile di Ustica era stata la Francia: un errore, maledetto (senza spiegare perche' un Mirage se sarebbe andato in giro per il Mediterraneo puntando aerei civili); ma subito dopo affermo' di non aver mai detto che ad abbattere il Dc9 era stato un aereo di una ''potenza alleata''. Insomma, una accusa subito dopo depotenziata e quasi smentita che tuttavia ha avuto l'effetto di far riaprire l'inchiesta a Roma.

Stessa storia per la strage di Bologna: dopo aver per primo puntato il dito sull'estrema destra in Parlamento immediatamente dopo la strage, anni dopo chiese scusa all'Msi perche' ''era stato ingannato da una lobby''. Anche qui Cossiga Francesco contro Francesco Cossiga. Fu l'ex capo dello Stato il primo, citando le confidenze avute in Prefettura il 2 agosto 1980, a dire che la strage poteva essere la conseguenza di uno scoppio accidentale di un trasporto di esplosivo da parte dei Palestinesi. Nel libro scriveva invece che la strage ''Fu opera dei Palestinesi. A volte il terrorismo e' utile''. Eppure nel 2008, Cossiga aveva sottolineato di non aver mai detto che si trattava di un atto volontario dei Palestinesi.

''La strage - disse rispondendo ad un esponente dell'Olp - fu causata fortuitamente e non volontariamente da una o due valigie di esplosivo che attivisti della resistenza o del terrorismo palestinese trasportavano per compiere attentati fuori dall'Italia e non comunque ad obiettivi italiani''. Ma le bombe non esplodono accidentalmente, se non innescate e cosi' anche le valigie di esplosivo. Insomma, l'inventore del dileggio come arma politica e' stato il primo a contraddirsi e a darsi torto spesso per la impossibilita' politica di arrivare, per questa via, a dire quello che si sa o si e' capito con gli anni.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni