Percorso:ANSA.it > Associate > News

Russia e Ue condannano, indagine imparziale

01 giugno, 17:01

(dell'inviato Claudio Salvalaggio).

ROSTOV SUL DON  - Piena sintonia tra Russia e Ue nel condannare fermamente il blitz israeliano contro una nave di aiuti umanitari diretta a Gaza. E primi passi verso l'agognata partnership per la modernizzazione economica. Ciò, nonostante l'impasse sull'abolizione dei visti e l'imbarazzo calato oggi sul vertice bilaterale di Rostov sul Don quando il presidente stabile del Consiglio europeo, Herman Van Rompay, ha espresso "viva preoccupazione" per la situazione dei difensori dei diritti umani e dei giornalisti in Russia, e in particolare per il "clima di impunità" nel Caucaso del nord, a cominciare dalla Cecenia. Ma a dominare la scena del summit è stata l'ombra lunga dell'attacco israeliano. In un comunicato congiunto, il ministro degli esteri Serghiei Lavrov e il capo della diplomazia europea Catherine Ashton hanno chiesto "un'indagine completa e obiettiva" sulla vicenda e "l'apertura immediata al transito di aiuti umanitari, merci e persone da e per Gaza". Anche il leader del Cremlino, Dmitri Medvedev, ha ribadito la necessità di un'inchiesta "minuziosa" ma, ha sottolineato, "in ogni caso la morte delle persone è irreparabile e assolutamente ingiustificabile". A rincarare la dose si è aggiunto il presidente stabile del Consiglio europeo Herman Van Rompuy: "Le perdite umane sono inesplicabili. Ce ne rammarichiamo, condanniamo la violenza ed esigiamo una inchiesta immediata, completa e imparziale". Van Rompuy ha lanciato inoltre un appello perché sia trovata una "soluzione duratura a Gaza". "La prosecuzione di una politica di chiusura è inaccettabile e controproduttiva", ha concluso. Van Rompuy ha espresso poi le sue preoccupazioni sui diritti umani in Russia. Preoccupazioni, ha precisato, condivise dall' ospite di casa, Medvedev, che tuttavia era reduce dall'ennesima reprimenda della Casa Bianca per la brutale repressione poliziesca delle pacifiche manifestazioni di protesta di ieri. Russia sempre sotto tiro in materia di diritti umani, insomma, ma questo non sembra impedire, in nome della distensione e del business, né il reset con Washington né il rafforzamento dei rapporti con la nuova leadership europea uscita dal trattato di Lisbona, oggi al suo debutto con il Cremlino. Il bilancio del summit è comunque magro, a parte la reazione comune sul blitz israeliano: un solo accordo (sulla protezione delle informazioni segrete) e una dichiarazione comune per avviare il partenariato sulla modernizzazione, indispensabile alla Russia per diversificare e innovare la sua economia ancora "sovietica" e alla Ue per rilanciare export e investimenti crollati con la crisi. Il Cremlino si aspettava qualcosa di più ma ha strappato almeno un impegno per la 'modernisazia', con l'obiettivo di attrarre denaro fresco e know how nel quadro di riforme che aumentino la competitività. Sui visti, che la Russia si dice pronta ad abolire "da domanì", con tanto di bozza d'accordo già trasmessa a Bruxelles, la porta dell'Europa è tuttavia rimasta chiusa: Bruxelles ha promesso nei giorni scorsi frontiere libere ad Albania e Bosnia Ezegovina, ma con Mosca tergiversa, chiedendo passaporti biometrici e maggiore sicurezza ai confini. In realtà non tutti i 27 Paesi Ue sono favorevoli, nel timore di nuove ondate migratorie dall'est. Quanto al Wto, la Ue ha confermato il suo sostegno all' adesione della Russia, ma Medvedev ha nuovamente punzecchiato gli Usa: "Mi sembra che tutti, compresi i nostri partner americani, dovrebbero convenire che la nostra partecipazione al Wto non è una carota da offrirci sempre come premio di buon comportamento". Sullo sfondo del vertice anche la crisi dell'euro: il presidente della Commissione José Manuel Barroso, nel giorno di un nuovo minimo degli ultimi anni, ha detto di non avere "alcun dubbio" sul futuro di una divisa che " è una delle monete più stabili del mondo". Medvedev ha comunque promesso aiuto, anche perché il 41% delle enormi riserve russe sono in euro.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni