Percorso:ANSA.it > Associate > News

Città dimenticate, è paura 'caccia al bianco'

Italiano a Jacmel racconta: gente esasperata, succederà qualcosa

22 gennaio, 19:27

(dell'inviato Vincenzo Sinapi)
PORT AU PRINCE, 22 GEN - Il terremoto ad Haiti non é solo Port-au-Prince. Qui, nella capitale, si sono concentrati i soldi, i carichi di aiuti e i soccorritori. Qui si è focalizzata l'attenzione dei media. E' vero: è a Port-au-Prince che il sisma ha portato la maggiore devastazione e il numero maggiore di morti. Ma ci sono altri centri, anch'essi danneggiati, dove non è andato ancora nessuno. E lì la situazione sta diventando davvero rischiosa, sotto diversi punti di vista. Quello della sicurezza, in particolare, perché oltre ai saccheggi sta perfino prendendo piede un risentimento contro i 'bianchi' che sembrava superato da moltissimo tempo. Un testimone diretto di questo stato di cose è il romano Marcello Guidotti. Solo ieri sera è stato evacuato da Jacmel, una cittadina ad 80 chilometri a sud di Port-au-Prince. La strada per raggiungerla è interrotta in più punti da frane e crepe e può essere percorsa solo in motocicletta, ma bande di delinquenti sono pronte ad assaltare tutti quelli che capitano a tiro. Inoltre, il clima che si respira non è affatto tranquillizzante.

Oggi Guidotti tornerà a Roma, ma prima vuole aggiungere una cosa. "Spero che gli aiuti, aiuti veri - dice - giungano anche a Jacmel, che come altri centri è stata del tutto dimenticata. I primi materiali sono arrivati solo due giorni fa nell'aeroporto che fino ad allora, dal giorno del sisma, era rimasto inutilizzato. La gente, anche se non ha sofferto come a Port-au-Prince (i morti sono stati tra i 300 e i 500, 4.000 i feriti, su una popolazione di 50 mila abitanti, ndr), comincia ad essere esasperata". "Ieri mattina - aggiunge - mi sono trovato in mezzo a una manifestazione, insieme a Marco Sacchetti (un altro italiano che però ha deciso di restare, ndr) e a una ragazza del posto, che terrorizzata ha cominciato a dire: 'andiamo via, stanno facendo la caccia al bianco'. Anche questa forma di invasione americana, ho percepito, è mal digerita". "Non so quanto a lungo verrà ancora tollerata questa situazione - conclude Guidotti -. Tutti temono una escalation di violenza. Se qui non arrivano soldi, non riaprono le banche, gli uffici, se non ci si preoccupa anche di città come Jacmel, è probabile che succeda qualcosa" . Situazioni analoghe vi sarebbero in diversi altri centri, specie del sud, ma dal console onorario d'Italia ad Haiti, Giovanni De Matteis, arrivano notizie tranquillizzanti. Il quadro che traccia, lui che è iun profondo conoscitore di questo Paese, è assai meno fosco.

"Il cibo non manca, la gente non è arrabbiata più di tanto", assicura. "Tutti sono consapevoli che questa è stata una catastrofe dalle proporzioni colossali e che non esiste la bacchetta magica. La reazione della popolazione, della gran parte della popolazione è responsabile. La macchina dei soccorsi, lentamente, si è messa in moto, e anche i saccheggi stanno diminuendo". De Matteis, che è nato ad Haiti dove la sua famiglia è presente da diverse generazioni, esclude che la situazione possa degenerare. I timori di una caccia al bianco, assicura, sono infondati.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni