Percorso:ANSA.it > Associate > News

Italiani tra le macerie, si scava ancora

'Non mi lasciate qui', le ultime parole di Gigliola Martino

20 gennaio, 23:46
Vigili del Fuoco e funzionari dell'unita' di crisi della Farnesina durante un sopralluogo nei pressi della casa di Gigliola Martino
Vigili del Fuoco e funzionari dell'unita' di crisi della Farnesina durante un sopralluogo nei pressi della casa di Gigliola Martino
Italiani tra le macerie, si scava ancora

dell'inviato Vincenzo Sinapi

PORT-AU-PRINCE - Non ci sono più speranze, anche se formalmente non sono morti ma solo dispersi, per gli italiani che si trovano ancora sotto le macerie del terremoto a Port-au-Prince. Ufficialmente 'missing' è la funzionaria dell'Onu, Cecilia Corneo, che molto probabilmente è rimasta coinvolta nel crollo di uno degli edifici che costituivano il complesso dell'hotel Cristopher, il quartier generale dei caschi blu.

Il marito, che si trovava in un'altra zona dell'edificio, si è salvato per miracolo e della moglie da allora non si ha più alcuna notizia. Si continua a cercare e, oggi, una delegazione italiana composta da vigili del fuoco e da funzionari dell'unità di crisi della Farnesina si è recata sul posto per un sopralluogo. Non hanno nessuna speranza di ritrovarlo in vita, neanche i familiari di Antonio Sperduto, morto nel crollo del supermercato in cui lavorava insieme ad un numero imprecisato di altre persone. Ieri sera, si era detto, i lavori di ricerca di eventuali superstiti erano stati sospesi, ma alla stessa delegazione italiana che si è recata anche li, è stato assicurato che si continuerà a scavare tra le macerie.

Chi lo sta facendo a proprie spese, pagando di tasca propria diversi operai, è invece la famiglia di Gigliola Martino, 73 anni, uccisa nella sua bella casa tra il verde, letteralmente collassata il giorno del terremoto. Di Gigliola Martino il figlio Riccardo ha sentito la voce per ben due giorni, il 13 e il 14, ma non ha potuto fare niente. E questo è il suo dramma. "Non mi lasciate qui, datemi un po' d'acqua" sono state queste le sue ultime parole, rievocate dal figlio ai funzionari italiani che hanno fanno la loro ispezione anche qui.

"L'unica cosa che voglio adesso - afferma Riccardo, italiano del paese irpino di Peora, ma nato ad Haiti come gran parte della sua famiglia - è recuperare il corpo di mia madre e darle una sepoltura come si deve. Per giorni ho lavorato con gli operai, ho scavato persino con le mani, ma il corpo non è stato ancora raggiunto. Dateci una mano voi", dice, parlando con i vigili del fuoco. L'unica vittima italiana di cui è stato finora recuperato il corpo resta dunque il funzionario dell'Onu, Guido Galli. Il console Onorario d'Italia ad Haiti, Giovanni De Matteis, dice che non c'é nessun altro italiano tra i morti. "I 220 connazionali residenti qui sono stati contattati da me uno ad uno", assicura.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni