Percorso:ANSA.it > Speciali > News
Photoansa Tutti i titoli

Le grandi foto Ansa, un anno di immagini

E' on-line e scaricabile dall’Apple Store la App per iPad/mini-iPad/iPhone

02 gennaio, 14:37
Un fulmine colpisce la cupola di San Pietro nel giorno dell'annuncio delle dimissioni di Benedetto XVI - 11 febbraio 2013  Citta' del Vaticano - ALESSANDRO DI MEO Un fulmine colpisce la cupola di San Pietro nel giorno dell'annuncio delle dimissioni di Benedetto XVI - 11 febbraio 2013 Citta' del Vaticano - ALESSANDRO DI MEO
Le grandi foto Ansa, un anno di immagini

di Michele Cassano 

C'è un'Italia umiliata, quella di Taranto che sembra illuminata a festa dalle luci dell'Ilva e invece è condannata a morte. C'è un'Italia che affonda, ma poi sa risorgere, come la Concordia, rimessa in linea di galleggiamento nonostante le evidenti ferite. C'è un'Italia che sa andare in alto, come Luca Parmitano che, spinto dai sogni raccontati nei disegni dei piccoli malati del Bambin Gesù, diventa il primo italiano a passeggiare nello spazio. La caduta, il riscatto, l'orgoglio. C'è la parabola del nostro Paese nel libro Photoansa 2013 che, come da tradizione, racconta un anno di notizie in immagini. Ma l'Italia, nel 2013, è stata soprattutto teatro di eventi di rilevanza storica mondiale.

La mente va dritta alle dimissioni di Papa Ratzinger, che l'ANSA ha reso note per prima a tutto il mondo, accompagnandole con quel fulmine che colpisce la cupola di San Pietro diventata l'immagine simbolo di quel momento. C'è la carrellata di volti, prima sgomenti, poi speranzosi, infine felici di fronte al primo pontefice latino-americano, sorridente mentre si confonde tra la gente o bacia decine di bambini. C'è soprattutto quell'abbraccio tra i due papi, che difficilmente si sarebbe potuto immaginare prima. "Non so se un'immagine vale più di mille parole, ma senz'altro molte immagini di questo volume hanno una grande forza - ha commentato il presidente del Senato, Pietro Grasso, alla presentazione a Palazzo Giustiniani -. Gli scatti sono piccoli capolavori che sanno cogliere l'essenza degli eventi. Uno strumento prezioso per riflettere sull'anno appena trascorso". Il premier Enrico Letta ha sottolineato la bravura di Giovanna Chirri, la giornalista dell'ANSA che ha dato prima al mondo la notizia delle dimissioni del Papa, definendolo "uno dei grandi momenti di qualità del nostro paese".

Anche il presidente dell'ANSA, Giulio Anselmi, ha ricordato quel giorno, definendolo "fortunato per l'agenzia". "In questo libro - ha spiegato -, usando il criterio giornalistico, abbiamo scelto alcuni eventi che aiutino a conservare la memoria del 2013". "Dietro ad ogni foto c'è un collega che con sacrificio e professionalità racconta i fatti per tutti noi - ha aggiunto il direttore dell'ANSA, Luigi Contu -. E' informazione di qualità, e la qualità ha un costo". E' agghiacciante l'immagine che chiude il volume: le quattro fredde bare bianche, ognuna con piccoli orsacchiotti sopra, sono il monito che lascia la tragedia di Lampedusa. Dietro a quelle piccole bare ce sono altre decine, solo una rosa le accompagna, i parenti che si vedono nelle foto trovate addosso ai cadaveri sono lontani. Bambini, ancora bambini, sono le vittime della guerra in Siria: in lacrime, coperti di sangue, colti a manifestare o pronti a combattere. Come quella donna quasi terrorizzata dall'idea di dover usare il fucile che imbraccia. Tentano di difendersi, ma in altro modo, anche le donne vittime di violenza del mondo. Lo fanno riempiendo piazza Castello a Torino con decine di scarpe rosse, come il sangue. Lo fanno con Malala che davanti all'Onu nasconde il coraggio di denunciare i talebani dietro la semplicità dei suoi occhi neri. Sono immagini forti quelle delle violenze in Brasile, che contrastano non poco con la gioia dei giocatori verdeoro dopo il trionfo della Confederations Cup, forse solo un assaggio di quello che succederà nei Mondiali del 2014 e poi ancora con le Olimpiadi del 2016. A metà del libro, a distrarre dai drammatici eventi dell'anno, c'è l'attesa e poi la festa, non solo britannica, per la nascita del Royal Baby. E ancora un omaggio al Belpaese con la magnificenza dei Fori imperiali, simbolo dell'epoca fascista e poi oggetto di mille polemiche per la recente pedonalizzazione. E' l'Italia che prova a cambiare, ma sembra costantemente frenata. A rappresentarla non potevano mancare le immagini del 2 ottobre, con il pugno chiuso di Letta in segno di vittoria e il sorriso di Alfano a suggellare la fiducia ottenuta dal governo. Dall'altra parte il volto di un Berlusconi sconfitto, avviato, forse solo apparentemente, verso la via del declino.

Il libro Photoansa 2013 potrà essere consultato, visitando il sito www.ansa.it e scaricando gratuitamente la app per iPad/iPhone dall’Apple Store.

E' on-line e scaricabile dall’Apple Store la App per iPad/mini-iPad/iPhone del libro PHOTOANSA 2013.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA