Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
FOTO: Ultimo saluto a Scalfaro con lungo applauso

ROMA - Un lungo applauso ha accompagnato l'uscita del feretro di Oscar Luigi Scalfaro dalla basilica di Santa Maria in Trastevere, dove si sono tenuti i funerali in forma privata.

I corazzieri della Presidenza della Repubblica hanno preceduto la bara fuori dalla Chiesa, con in mano la corona di fiori inviata dal Quirinale.

Subito dietro la bara, la figlia Marianna, visibilmente commossa. La piccola folla che si era intanto radunata nella piazza antistante la Chiesa ha applaudito. Poi ha assistito in silenzio alla partenza del corteo funebre, diretto a Novara, citta' natale del presidente, per la sepoltura.

''La morte per il presidente Scalfaro e' arrivata dolce e senza traumi''. Lo ha detto monsignor Vincenzo Paglia, arcivescovo di Terni nel corso dell'omelia funebre. ''Sul suo comodino, accanto al letto - ha raccontato - ieri mattina ho visto una corona del rosario, la Bibbia, le fonti francescane e la Costituzione''. Paglia ha ricordato le domeniche in cui vedeva Scalfaro partecipare alla messa nella basilica di S.Maria in Trastevere, dove oggi si svolgono i funerali. ''E' stato un grande cristiano - ha sottolineato - con una fede scevra da ideologismi che lo ha accompagnato fino alla fine della vita. Mai volle abbandonare il distintivo dell'azione cattolica, ma era proprio dalla fede che traeva il disinteressato impegno in favore del bene comune del Paese: non ha mai pensato la sua fede staccata dalla militanza politica''. ''In cielo - ha concluso - trovera' tanti amici, ben piu' numerosi di quanti siamo noi qui. Amici della politica, a partire da De Gasperi, ma anche la sua sposa che la morte gli tolse giovanissima a 19 anni''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati