Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
Folla a Palazzo Grazioli, 'Silvio, Silvio'

di Emanuela de Crescenzo

Per chiedere al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di andare subito al voto, ed in caso contrario che il governo tecnico sia a tempo determinato con in agenda soltanto i punti concordati con l'Europa, ma anche per ringraziare Silvio Berlusconi e cancellare ''l'onta'' delle contestazioni e dei festeggiamenti che si sono svolti ieri sera a Roma davanti ai palazzi del potere. Con questi obiettivi giovani e meno giovani del Pdl sono scesi oggi pomeriggio in piazza grazie ad un tam tam sul web che ha visto la presenza dei parlamentari Fabio Rampelli, Marco Marsilio ed anche dell'ex ministro Giorgia Meloni, e molti esponenti capitolini.

L'appuntamento era in piazza del Quirinale, dove i partecipanti - inizialmente circa 200, poi via via aumentati di numero fino a raggiungere quota 500 - hanno gridato a gran voce: ''Elezioni subito, elezioni subito'', ''Chi non salta un banchiere e''' ed ancora: ''Mario Monti torna a fare il banchiere'', sventolando bandiere tricolori. Quando e' arrivata la delegazione del Pdl, Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto, prima di entrare al Quirinale per le consultazioni, si sono avvicinati per alcuni istanti ai manifestanti per salutarli.

Dal popolo Pdl e' partito subito il coro : ''Silvio Silvio'' e ''Elezioni subito'', ma la stessa delegazione e' stata pero' fischiata da alcune decine di persone che si trovavano dall'altro lato della piazza. Per qualche secondo le due fazioni si sono scambiate slogan l'una contro l'altra. Uscita la delegazione del Pdl dal Quirinale, il sit-in si e' trasformato in un piccolo corteo cha ha puntato a Palazzo Chigi. Ma una telefonata che segnalava l'imminente uscita di Silvio Berlusconi da Palazzo Grazioli, la sua residenza romana, ha fatto cambiare in corsa l'obiettivo finale. Dopo una decina di minuti di attesa i manifestanti hanno potuto stringere la mano all'ex premier, che li ha ringraziati. Ma soprattutto il popolo del Pdl ha potuto ''cancellare l'onta'' dei festeggiamenti e delle contestazioni di ieri, sciogliendo cosi' il corteo

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati