Percorso:ANSA.it > Photostory Curiositá > News

La miss anti-anoressia, non sono taglia 44

Giulia Nicole Magro sulle passarelle di AltaRoma per Balestra

29 gennaio, 18:17
Giulia Nicole Magro Giulia Nicole Magro
La miss anti-anoressia, non sono taglia 44

SALSOMAGGIORE - Le tante campagne anti-anoressia hanno finito per affibbiare la taglia 44 alla miss veneta Giulia Nicole Magro, che in realtà, pur con i suoi tre centimetri di 'troppo' ai fianchi, indossa la 40. Confermando che sfilerà per Renato Balestra l'1 febbraio, in passerella per AltaRoma, Giulia fa sapere di aver sorriso quando ha saputo di essere stata descritta con quattro taglie in più, nella confusione fra le due iniziative di Miss Italia: il concorso ha infatti aperto l'edizione 2011 alla taglia 44 e, insieme, si è speso per tutelare l'immagine di Giulia, rifiutata da un'agenzia di modelle per i suoi tre centimetri di 'troppo' (92 invece di 89), ma pur sempre indossatrice di una taglia più che accettata in passerella, la 40 appunto.

"Sono alta 1.80, peso 57 chili e l'unico problema è che i miei fianchi sono tre centimetri in più di quanto richiede un'agenzia di moda", ribadisce Giulia, cara al concorso dopo essere arrivata seconda dietro alla reginetta Francesca Testasecca, che tra l'altro domani sarà a Madrid per l'apertura di un negozio di gioielli italiani. La 'confusione', spiega oggi Miss Italia, è stata involontariamente alimentata dallo stesso stilista che ha voluto commentare l'apertura del concorso alle taglie 44, ma Balestra parlava del tutto in generale quando diceva di non essere contrario a far sfilare una modella con la 44. "Il collegamento però è stato inevitabile", ammette il concorso. Lei sorride dell'equivoco, "ma sia chiaro - insiste - io sono una taglia 40, e ai miei fianchi provvede la palestra".