Percorso:ANSA > In Viaggio > Nelle Regioni > Presepi in Val di Chiana

Presepi in Val di Chiana

Nella piccola Bettolle le 5 contrade raccontano la Natività

13 dicembre, 18:44
Tradizione in Toscana, a Bettolle 5 contrade raccontano la Natività con i presepi Tradizione in Toscana, a Bettolle 5 contrade raccontano la Natività con i presepi

Per vivere l'atmosfera genuina e raccolta del Natale la destinazione è in Toscana, su una piccola dorsale collinare in mezzo alla Val di Chiana senese. Qui sorge Bettolle, una frazione di Sinalunga: quattromila anime, forti radici etrusche e una passione di lunga data per i presepi. Dal 1995 a dicembre, le cinque contrade del paese svelano le loro Natività, create con pazienza e maestria durante l'anno.

La XVI edizione della mostra dei Presepi offrirà ai visitatori, fino al 9 gennaio, un tour tra le sacre rappresentazioni create dalle contrade La Ceppa, Il Poggio, Il Casato, Montemaggiore e Le Caselle, che saranno allestite nel centro storico accanto alla chiesa parrocchiale. I sotterranei di Bettolle, riportati all'antico splendore grazie al contributo di tutti i cittadini, faranno da suggestiva scenografia ai piccoli presepi di singoli artigiani, associazioni e parrocchie. L'attrazione principale sarà però custodita all'interno della chiesa, dove arriverà "Il Presepio del Greccio". Opera di un artista locale, la scultura in bronzo rievoca lo storico presepe francescano di Greccio ed è stata inserita, per volere di Paolo VI, nel Museo Vaticano di Arte Moderna.

Accanto ai presepi, il Natale porta a Bettolle anche mostre, mercatini, la tradizionale fiera di beneficenza e spettacoli per grandi e piccini. Per le vie del paese si esibiranno sbandieratori e tamburini. Il 25 dicembre uno stravagante Babbo Natale attraverserà il centro storico su un carretto insieme all'assistente Natalina per la gioia dei più piccoli, mentre il 2 gennaio lo spettacolo di strada "Con lo brillar de la cometa, pure li giullari portan la nova lieta" darà modo di ascoltare racconti e novelle.

Nelle domeniche si potrà curiosare sulle bancarelle d'artigianato a caccia di regali originali, o sostare negli stand enogastronomici per assaporare le delizie culinarie del territorio. Il 6 gennaio, poi, arriveranno finalmente in piazza i Re Magi, seguiti dallo spettacolo di magia e burattini e dall'attesa premiazione dei presepi che decreterà la contrada vincitrice e la fine delle feste.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati