Percorso:ANSA > In Viaggio > News > Parigi celebra Lucio Fontana con rassegna-evento

Parigi celebra Lucio Fontana con rassegna-evento

Oltre 200 opere al Musee d'Art Moderne dal 25 aprile

14 aprile, 10:54
MOSTRE: PARIGI CELEBRA LUCIO FONTANA CON RASSEGNA-EVENTO MOSTRE: PARIGI CELEBRA LUCIO FONTANA CON RASSEGNA-EVENTO

(di Silvia Lambertucci)

Oltre duecento opere che ne raccontano l'intero percorso artistico, dalle sculture e le tele figurative degli anni Venti fino alla fondazione dello Spazialismo, e poi i buchi, i tagli e le opere concettuali degli anni Cinquanta e Sessanta. A più di 25 anni dall'ultima esposizione in terra di Francia, Parigi rende omaggio al genio di Lucio Fontana , '' le plus parisien des artistes italiens'', dedicandogli una sontuosa retrospettiva dal 25 aprile al Mam, il Musee d'Art Moderne. Realizzata con la collaborazione della Fondazione Lucio Fontana, l'esposizione parigina ripercorre tutti i grandi cicli di produzione dell'artista nato in Argentina, milanese di adozione e moderno ''fino al midollo'', come gli riconosce la critica francese nei contributi raccolti per il catalogo di questa rassegna evento.

In mostra, fino al 24 agosto, ci saranno così esempi di tutto il suo complesso percorso di ricerca messi insieme grazie ai prestiti di musei e gallerie di tutto il mondo (un grande nucleo proviene dalla fondazione Fontana e molte opere sono concesse dal Centre Pompidou che nel 1987 ha ospitato l'ultima rassegna francese) ma anche di tanti collezionisti privati (tra questi Massimiliano e Doriana Fuksas, che hanno prestato il loro Modello del soffitto di neon a 'Italia 61'). Introdotto dalla rivoluzionaria grande installazione al neon che fece epoca nel 1951 alla Triennale di Milano e che è stata replicata nella hall del museo, il percorso di visita è insomma un viaggio a tutto tondo nell'arte e nell'inesausta ricerca concettuale di Fontana , di cui punta a raccontare tutto e non solo i fin troppo conosciuti Tagli. Si comincia quindi dalle sculture primitive e astratte degli anni Venti e Trenta , ma ci sono anche i disegni, le incredibili ceramiche policrome, i lavori dello spazialismo, le collaborazioni con l'architettura dalle cappelle cimiteriali al concorso per la quinta porta del Duomo di Milano. In tutto 14 sezioni che naturalmente comprendono anche Tagli, Nature, Fine di Dio, Venezie, Metalli, Teatrini.

Pioniere dell'astrazione in Italia negli anni Trenta, Fontana, sottolineano gli organizzatori, anticipa l'arte informale con le sue sculture prima di fondare nel 1947 il Movimento Spaziale. E questa rassegna parigina punta sui tanti registri diversi della sua inesausta creatività, tra astratto e figurativo, ricerca metafisica e matericità, utopia e kitsch, passione tecnologica e materie informi. Le sue tele tagliate, icone dell'arte contemporanea , insieme con le sue opere meno conosciute, soprattutto le sculture degli anni Trenta o le ceramiche, la maggior parte delle quali vengono presentate per la prima volta in Francia, dove pure Fontana ha felicemente lavorato a più riprese ed è stato apprezzato prima ancora di conoscere la vera consacrazione internazionale , arrivata di fatto negli anni Sessanta dopo la trionfale partecipazione alla Biennale di Venezia nel 1958.

Nato nel 1989 a Rosario in Argentina da padre italiano, scultore di formazione, Fontana ha trascorso la maggior parte della sua vita a Milano (per l'Italia dove arrivò a sei anni andò anche in guerra, partecipando al primo conflitto mondiale, anche se poi trascorse in Argentina gli anni della seconda guerra mondiale tornando a Milano nel 1947) che lasciò solo negli ultimi mesi della sua vita per Comabbio, in provincia di Varese, dove poi è morto nel settembre del 1968. Con la mostra del MaM anche un corposo catalogo edito da Paris Musees, con testi di Fabrice Hergoff, Jean Lousi Schefer, Daniel Soutif, Antony White, Luca Massimo Barbero, Paolo Campiglio, Marina Pugliese, Sebastien Gokalp. E non solo: alla vigilia della vernice, il 22 aprile alle 18, la direttrice dell'istituto di cultura italiano a Parigi, Marina Valensise, organizza una tavola rotonda dedicata a 'Lucio Fontana e la rivoluzione dell'arte del XX secolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA