Percorso:ANSA > In Viaggio > News > Italia 150: via al trekking urbano tricolore

Italia 150: via al trekking urbano tricolore

Il 31 ottobre in 31 citta' percorsi sulle tracce del passato

23 ottobre, 19:17
Italia 150: Trekking italiano versione tricolore Italia 150: Trekking italiano versione tricolore

(di Silvia Lambertucci)

A piedi in citta' sulle tracce del Risorgimento. Torna il 31 ottobre, in 31 citta' d'Italia il trekking urbano, quest'anno in una inedita versione tricolore organizzata in onore dei 150 anni dell'Unita'. E c'e' chi come Siena, citta' capofila, offre anche un percorso risorgimentale tagliato a misura per i bambini.

Dedicata alle ''prime tracce del nostro passato italiano. Storie, luoghi e monumenti successivi alla meta' dell'Ottocento'', l'ottava edizione di questa giornata di vagabondaggio nelle citta' punta quest'anno alla scoperta dei luoghi e dei personaggi che hanno contribuito a costruire l'Italia. Con itinerari e iniziative diverse da citta' a citta', proposti dalle diverse amministrazioni comunali. Siena coinvolge i bambini anche con un Milky Bar che offrira' latte e biscotti e svela ai trekker i tesori nascosti della Sinagoga e di due delle sue contrade (la Nobile Contrada dell'Oca e la Contrada della Torre).

Senza tralasciare la possibilita' anche per i grandi di una sosta gustosa, offerta da 28 ristoranti che quel giorno proporranno menu' a prezzi speciali. Ascoli Piceno ripercorrera' le vie piu' suggestive della citta' medievale con i suoi cortili, torri gentilizie e chiese romaniche. Bologna fa un'eccezione: il suo trekking durera' ben 3 giorni (da sabato 29 a lunedi' 31 ottobre) per scoprire i segni lasciati dalle 'gloriose giornate' del 1888. Al Sud, Catania ricostruira' i momenti delle Rivoluzioni catanesi con una visita ai documenti dell'Archivio Storico Comunale; al Centro lungo le vie del centro storico di Macerata si potranno riscoprire le vicende dei primi moti carbonari. A Viterbo i partecipanti saranno intrattenuti da letture risorgimentali, a Treviso si visiteranno i luoghi dove si riunivano i carbonari trevigiani.

Nato nel 2002, per iniziativa dell'Assessorato al turismo del Comune di Siena, il trekking urbano si e' diffuso grazie a una giornata nazionale che si ripete ogni anno con un tema diverso. Vi partecipano circa 30 capoluoghi di provincia che, contemporaneamente, organizzano percorsi. Questa iniziativa e' finanziata dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Ha un logo, un sito e un depliant stampato in 35.000 esemplari. L'associazione Guide Turistiche e' stata partner del progetto fino dal suo esordio. Tutte le informazioni sul sito www.trekkingurbano.info.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati