Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rinnovabili > In Spagna eolico principale fonte di energia nel 2013

In Spagna eolico principale fonte di energia nel 2013

53.926 GWh da energia vento. Coperto il 21,1% del fabbisogno

08 gennaio, 16:25

Nuova svolta "verde" in Spagna. Nel 2013 l'energia eolica "ha messo le ali": il rapporto preliminare della Red Electrica de Espaa (Ree) rivela come la forza del vento sia stata nell'anno appena concluso la principale fonte di energia elettrica del Paese, battendo perfino il nucleare.

Secondo i dati, le turbine eoliche hanno coperto il 21,1% della domanda energetica della penisola spagnola, superando per poco anche il nucleare che si è fermato a quota 21%. In totale è stato stimato come in appena 12 mesi, i parchi eolici abbiano generato 53.926 GWh di energia elettrica, segnando una crescita del 12% rispetto ai valori del 2012 e tagliando - insieme al settore idroelettrico in crescita del 16% - le emissioni di CO2 del 23,1%.

"Durante il 2013, sono stati superati i massimi storici di produzione di energia eolica", afferma il rapporto, riportato da Business Green. "A gennaio, febbraio, marzo e novembre l'energia del vento è stata la tecnologia che ha reso il più grande contributo nella produzione totale di energia del Paese". Passi importanti che segnano una nuova svolta "verde" della Spagna: l'aumento della capacità eolica di 173 Mw insieme all'espansione di 140 Mw del solare fotovoltaico e di 300 Mw del solare termico ha permesso che alla fine del 2013 le rinnovabili coprissero il 49,1% della capacità totale installata sulla penisola. Al contrario, i dati preliminari mostrano una diminuzione delle fonti più inquinanti rispetto al 2012 pari a -34,2% da impianti a gas a ciclo combinato, -27,3% da impianti a carbone e -8,3% da nucleare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA