Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rifiuti & Inquinamento > Come differenziare i rifiuti con una App, ecco Junker

Come differenziare i rifiuti con una App, ecco Junker

Utile a municipalizzate grazie a geolocalizzazione utente

21 aprile, 09:25
(ANSA) - ROMA, 21 APR - Un clic con la fotocamera del cellulare sul codice a barre del contenitore da gettare ed ecco che i dubbi su come smaltirlo svaniscono. Merito di una App che, nata con l'obiettivo di essere a servizio delle municipalizzate che si occupano di gestione dei rifiuti, renderà la vita facile al cittadino, spesso tentato di eliminare nell'indifferenziata l'involucro di materiale non meglio identificato. "Junker", questo il suo nome, riconosce, scompone, informa e avvisa.

L'applicazione si basa su una piattaforma nazionale, fruibile attraverso tablet e smartphone, che permette di riconoscere un prodotto, identificare i materiali di cui è composto l'imballaggio indicando in maniera certa e immediata, grazie alla geolocalizzazione dell'utente, i corretti bidoni di smaltimento. Le risposte di Junker variano a seconda del Comune in cui ci si trova e al tipo di differenziata praticata localmente (ad esempio il tetrapak in alcune zone va smaltito con la carta, in altre regioni con la plastica). Dal 10 marzo a oggi sono oltre 3.600 gli utilizzatori unici della App, per un totale di 16.292 ricerche prodotto.

Attualmente il database dei codici a barre raccolti per il riconoscimento dei materiali contiene 570.000 prodotti, numero in continua crescita poiché, se su prodotti nuovi o regionali Junker non ha ancora informazioni, sono gli utenti stessi che possono fornirle, fotografando il prodotto e inviando lo scatto con un clic: Junker lo censisce, lo scompone e li avvisa in tempo reale. La domanda di uno risolverà quindi le ricerche future di altri per quello stesso prodotto. Si tratta di un'applicazione che, integrando un sistema di notifiche e un calendario della raccolta porta a porta, aziende municipalizzate e Comuni possono attivare a fronte di un semplice canone. In linea con i principi ispiratori delle Smart Cities e dell'economia collaborativa, Junker è stata ideata e creata da una startup formata da ingegneri informatici provenienti dall'Università di Bologna e vincitrice del premio "Innovami" nel 2013.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA