Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rifiuti & Inquinamento > Parigi dichiara guerra a inquinamento acustico

Parigi dichiara guerra a inquinamento acustico

Il 16/3 consiglio municipale vota piano anti-rumore 2015-2020

10 marzo, 15:25

Parigi dichiara battaglia all'inquinamento acustico. Secondo un recente studio, 11% dei cittadini della capitale di Francia, circa 231.000 persone, sono esposti a livelli sonori superiori a una media quotidiana di 68 decibel, che possono nuocere alla salute. Livelli eccessivi che colpiscono, tra l'altro, 112 scuole, 11 asili nido e 20 istituti sanitari. Il 16 marzo prossimo, il consiglio municipale di Parigi è stato chiamato a votare un piano anti-rumore sul periodo 2015-2020. Tra le 34 misure incluse nel nuovo dispositivo, una campagna di sensibilizzazione sull'inquinamento acustico, in particolare, moto e scooter. Ma anche rispetto ai mezzi d'urgenza: pompieri, poliziotti, ambulanze, saranno chiamate a usare la sirena "in modo più moderato possibile". Ma la priorità resta la riduzione dell'inquinamento acustico sul Boulevard Peripherique, il grande raccordo anulare di Parigi, principale fonte di inquinamento acustico con oltre un milione di veicoli al giorno, dove sono già cominciati i lavori per posare un asfalto che assorbe maggiormente il rumore. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA