Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rifiuti & Inquinamento > In Cambogia la carbonella da gusci noci di cocco

In Cambogia la carbonella da gusci noci di cocco

Contrasta deforestazione, attività finalista agli Ashden Awards

09 aprile, 14:36
In Cambogia la carbonella dai gusci delle noci di cocco In Cambogia la carbonella dai gusci delle noci di cocco

Una carbonella ecofriendly, prodotta in Cambogia con i gusci delle noci di cocco, per sostituire l'uso del legno. L'attività dell'azienda cambogiana 'Sustainable green fuel enterprise' (Sgfe), guidata dall'ingegnere italiano Carlo Figà-Talamanca, si pone come argine all'inquinamento e alla deforestazione che colpisce il Paese del Sud-est asiatico, e per questo è stata inserita tra i 10 finalisti degli Ashden Awards che ogni anno premiano organizzazioni e imprese promotrici di soluzioni energetiche sostenibili nei paesi in via di sviluppo.

Attualmente la maggior parte dei cambogiani cuoce ancora bruciando legname, una pratica che contribuisce all'inquinamento atmosferico e che alimenta la crescente deforestazione. Solo nella capitale Phnom Penh ogni anno vengono utilizzate oltre 100mila tonnellate di carbonella, per la maggior parte proveniente dal disboscamento illegale.

La carbonella 'verde' della Sgfe, usata nelle case e nei ristoranti di Phnom Penh, oltre a risparmiare gli alberi produce meno fumo e scintille e dura più a lungo, dalle 5 alle 6 ore.

L'azienda, inoltre, applica gli standard di social business, come i salari equi, l'assicurazione sanitaria e la possibilità di frequentare la scuola per i figli dei lavoratori.

''Abbiamo sempre creduto nella nostra missione di proporre un'alternativa di alta qualità alla carbonella tradizionale, e quindi di ridurre la deforestazione'', ha dichiarato Figà-Talamanca. ''L'essere finalisti agli Ashden Awards ci dice che stiamo andando nella giusta direzione''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA