Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rifiuti & Inquinamento > Donne straniere del sud le migliori in differenziata

Donne straniere del sud le migliori in differenziata

Ricerca commissionata dal Conai a Ipsos

03 dicembre, 10:18
Donne straniere del sud le migliori in differenziata Donne straniere del sud le migliori in differenziata

ROMA - Donne straniere, over 45, e residenti al sud, sono le piu' attente all'ambiente e fanno una corretta raccolta differenziata. E' quanto emerge da una ricerca commissionata dal Conai a Ipsos sugli atteggiamenti in materia di eco-sostenibilita', anche se circa 3 milioni di stranieri hanno delle difficolta' a fare la raccolta differenziata soprattutto per l'assenza di informazioni in lingua 'amica'.

Prova a recuperare il Consorzio nazionale imballaggi con la terza edizione di 'Raccolta 10+' che punta a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della raccolta differenziata di qualita' e del riciclo; nel corso dell'edizione appena conclusasi sono stati moltissimi gli esemplari di 'Decalogo della raccolta differenziata di qualita'' distribuiti anche in cinese, arabo, inglese, spagnolo, russo.

Dalla ricerca emergono quattro diverse tipologie di comportamenti in relazione all'attenzione all'ambiente: il primo e' quello virtuoso in cui si classificano gli 'eco-in' (15%) al cui interno si colloca il profilo dello straniero eco-friendly donna, over 45, residente al sud e nelle isole; al secondo posto si collocano gli 'eco-incentivati' (32% del totale, pari a poco piu' di un milione di persone); al terzo gli 'eco-pigri', il 25% del campione, che vivono in Italia da 5-10 anni, principalmente nel nord-ovest; in ultima posizione si collocano gli 'eco-assenti' che rappresentano il 28% degli stranieri intervistati, con una preponderanza di uomini e di giovani.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA