Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Mobilità > Target Ue taglia-CO2 auto possibile, Fiat al top

Target Ue taglia-CO2 auto possibile, Fiat al top

Consumatori, si' a limiti piu' rigidi per ridurre costi

10 settembre, 11:56

BRUXELLES - Le case costruttrici sono sulla buona strada per centrare il limite di 95 grammi di CO2 per km per le auto nel 2020, proposto da una nuova normativa europea. Lo afferma il rapporto dell'ong Transport&Environment, che ogni anno stila la pagella dei progressi raggiunti sul fronte del taglio delle emissioni dai costruttori. Proprio sul target di 95 grammi per CO2 a Bruxelles si è aperto uno scontro a causa del blocco da parte della Germania, dopo un iniziale accordo fra Europarlamento e presidenza di turno dell'Ue annunciato nel giugno scorso.

Secondo il rapporto, le case automobilistiche non hanno bisogno delle scappatoie richieste da Berlino. La Fiat in particolare è la casa automobilistica con una media di emissioni di 118 grammi di CO2 per km nel 2012, la più bassa fra le 15 case esaminate, anche se Toyota, Peugeot-Citroen e Renault stanno rapidamente guadagnando terreno.

Sui 28 Paesi Ue, l'Italia si trova all'ottavo posto in termini di media delle emissioni delle auto vendute l'anno scorso, mentre i più virtuosi sono Danimarca, Portogallo e Olanda. Il rapporto dell'ong denuncia inoltre una crescente disparità fra i tagli dei consumi di carburante misurati nei test e quelli invece sperimentati effettivamente dai conducenti sulle strade.

Secondo Transport&Environment, in media oltre la metà della maggiore efficienza dei test delle case non si è replicata su strada. BMW risulta la peggiore, con un miglioramento dal 2006 del 23% dell'efficienza sulla carta, contro il 9% su strada.

Monique Goyens, direttore generale dell'organizzazione europea dei consumatori, preme per il limite di 95 grammi di emissioni per km, come ''la via più intelligente per ridurre i costi della guida di diverse centinaia di euro l'anno. I governi europei dovrebbero chiudere l'accordo raggiunto a giugno''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA