Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Clima > Gas serra starebbero allungando periodo interglaciale

Gas serra starebbero allungando periodo interglaciale

Studio del Cnr e Università di Pisa su un periodo simile ad oggi

04 giugno, 13:55

L'effetto serra conseguente all'elevata concentrazione di anidride carbonica (CO2) nell'atmosfera starebbe prolungando l'attuale periodo interglaciale, iniziato circa 11.700 anni fa. È quanto emerge da uno studio pubblicato su 'Geology' e condotto da un team internazionale di ricercatori guidati da Biagio Giaccio dell'Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Igag-Cnr), da Eleonora Regattieri, ora dell'Igag-Cnr di Roma e da Giovanni Zanchetta, del dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Pisa.

L'analisi dei depositi accumulatisi sul fondo di un antico lago, che un tempo si estendeva nell'attuale piana Sulmona in Abruzzo, ha consentito ai ricercatori di individuare un periodo analogo all'attuale Olocene. In quel periodo, iniziato circa 790mila anni fa, la quantità di energia solare che riscaldava la Terra, era simile a quella di oggi. "Assumendo una totale analogia tra le due fasi interglaciali - spiega Biagio Giaccio - l'attuale periodo caldo dovrebbe volgere verso una nuova glaciazione se non fosse per la significativa differenza dei gas serra riscontrati nei due periodi". "A parità di insolazione - aggiunge Giovanni Zanchetta - il diverso contenuto di CO2 potrebbe essere stato sufficiente a far divergere drasticamente l'evoluzione dei due interglaciali".

Secondo i ricercatori "i risultati di questo studio mostrano ancora una volta, e in maniera inequivocabile, l'elevata sensibilità del clima alla concentrazione atmosferica di gas serra, oggi fortemente influenzata dall'attività umana". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA